CONFERENZA STAMPA - Fabio Grosso: "Gara che presenta grandi insidie, proveremo a fari trovare pronti"

13.08.2022 13:29 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    vedi letture
CONFERENZA STAMPA - Fabio Grosso: "Gara che presenta grandi insidie, proveremo a fari trovare pronti"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Insidefoto/Image Sport

Alla vigilia di Modena-Frosinone ha parlato in conferenza stampa mister Fabio Grosso. Queste le sue parole:

Mister ci siamo, il Modena è una delle squadre che più ha stupito in Coppa Italia, eliminando il Sassuolo. Che squadra si aspetta e quali sono le sue caratteristiche tecnico-tattiche?

"Si ci siamo. Si parte per questo nuovo campionato, il campionato che abbiamo descritto tutti. Proveremo a farci trovare pronti subiti, ci aspetta una squadra in ottime condizioni. Viene da un percorso comune, lungo, bello, è una squadra che ha stupito tutti in Coppa Italia. Conosciamo le grandi insidie che presenta, ha entusiasmo, esperienza, si è rinforzata, è una Società solida che vuole continuare a crescere. Ci aspetta una gara dura nella quale dobbiamo essere bravi a proporre le nostre qualità, cercando di limitare le loro"

Tesser, tecnico del Modena, è un veterano della Serie B e spesso ha allenato le neo promosse facendo delle partenze forti. Anche in questo caso s'aspetta un Modena aggressivo, già in palla che cercherà di iniziare il campionato a mille?

“Se dovessimo essere sorpresi da quello che ci aspetta alla partenza commetteremmo un grandissimo errore. Lo sappiamo che tipo di gara sarà, sappiamo che avversario affronteremo e che entusiasmo ha. Sono tutte cose delle quali siamo a conoscenza e allora se vieni sorpreso vuol dire che non ti sei preparato al meglio. E noi cercheremo di non farci sorprendere”.

Pensa di riproporre lo stesso 11 sceso in campo a Monza o sta pensando a qualche novità?

"Ci sono buone probabilità che tanti di quei giocatori riscenderanno in campo di nuovo”.

Mister come sta Garritano? È pronto per giocare dal primo minuto?

“Luca sta meglio, sta accrescendo la condizione. E’ uno dei nostri giocatori di esperienza, un giocatore cardine della nostra squadra.Sta crescendo di condizione purtroppo ha avuto qualche problema in ritiro, lo vedo di giorno in giorno meglio e sicuramente può partire anche lui tra i titolari”.

Mister, Kone è stato tra i migliori contro il Monza. Che tipo di giocatore è e in che posizione lo vede nel suo Frosinone?

“Kone è un giocatore che conoscevo già per averlo visto. Ha caratteristiche importanti per la categoria, è un ragazzo ancora giovane che ha davanti a sé una carriera lunga e deve essere bravo a sapersela conquistare disputando un grande campionato perché è in grado di poterlo fare, sicuramente meglio di quello che ha fatto fino ad oggi. E come dico spesso ai ragazzi, per fare meglio devi cercare di lavorare sui dettagli e migliorarti in ogni situazione”.

Mister come pensa di arginare un giocatore come Azzi che ha messo in crisi la difesa del Sassuolo?

“Ne hanno diversi di giocatori che hanno messo in difficoltà il Sassuolo, sicuramente il terzino ha fatto una grande partita ma sono stati bravi anche gli attaccanti (Diaw e Falcinelli, ndr), il trequartista (Mosti, ndr), il centrocampo ha dato tanta disponibilità. E’ un bel mix, hanno giovani importanti ed elementi esperti che hanno disputato campionati di categoria superiore. Sarà una partita molto complicata ma possiamo dare loro filo da torcere”.

Alla luce delle due ingenuità che hanno propiziato i rigori di Monza, farà qualche raccomandazione particolare ai suoi ragazzi?

“Le parole lasciano il tempo che trovano, quello che ci siamo ripetuti è che l’esperienza positiva o negativa deve diventare insegnamento per poi riproporre quelle positive. Abbiamo commesso delle ingenuità, ci siamo presentati con tanti ragazzi giovani che abbiamo nella rosa in questa stagione e in possesso di belle qualità. Dobbiamo fare delle esperienze, mi auguro che i ragazzi ne traggano gli aspetti positivi. Altrimenti vuol dire che non stiamo crescendo”.

Mister, come terzino destro confermerà Oyono o, visto il potenziale offensivo del Modena, si affiderà a un giocatore con caratteristiche maggiormente difensive come Monterisi?

“Oyono è arrivato lo scorso anno (al mercato di gennaio, ndr), un po’ timido ma è un ragazzo in gamba. E’ molto giovane, lo scorso anno ha fatto un po’ di fatica ad inserirsi nel gruppo e quindi è stato poco protagonista. E’ tornato con un piglio diverso, essere stato insieme a questi compagni per sei mesi lo ha aiutato. Ha delle belle caratteristiche, sa giocare al calcio ed ha anche un’ottima fisicità. Ha bisogno di tempo ma comunque le partite fanno migliorare. E comunque io sono contento di quello che sta facendo. E’ un ragazzo, tra i tanti che abbiamo, mi auguro possa disputare un bellissimo campionato”

E soddisfatto del mercato della società fino a questo momento o si aspetta qualcos’altro?

“Lo sappiamo benissimo quello che c’è da fare. Lo sa il Direttore del quale io mi fido, l'ho sempre detto, e quindi è inutile ribadirlo”.

Al di là del lavoro che è sempre il primo obiettivo di ogni gruppo, quale è la sua reale aspettativa dal campionato che sta iniziando. Si riterrà soddisfatto se…

“L’abbiamo detto tante volte, se poi non ci si crede in quello che si dice diventa tutto più complicato. Non bisogna né piangere e né essere timorosi, a me piace essere coraggioso e propositivo. Cercheremo di ricostruire una mentalità, una identità, di ridare a questo gruppo un grande senso di appartenenza. L’ho detto quando sono arrivato, rappresentiamo un popolo che ha grande passione, che ci sta dietro e ci sostiene in tutti i momenti. Dobbiamo essere bravi a non raccontarci le bugie perché il campionato è difficile. Noi proveremo ad andare in campo in ogni partita per provare a vincere”.