frosinone

, Angelozzi: "Per scegliere un calciatore ci fidiamo di quanto osserviamo"

Intervista a 360° alla rivista "L'Ultimo Uomo", da parte del Dt giallazzurro Guido Angelozzi, che ha toccato tantissimi temi interessanti
24.11.2023 11:30 di Francesco Cenci   vedi letture
Fonte: L'Ultimo Uomo
Frosinone, Angelozzi: "Per scegliere un calciatore ci fidiamo di quanto osserviamo"
TUTTOmercatoWEB.com

Intervistato dalla rivisita "L'Ultimo Uomo", il Dt giallazzurro Guido Angelozzi ha rilasciato un'intervista molto interessante. Tra i vari temi trattati, c'è quello relativo allo scouting ed al modus operandi ciociaro, che potrebbe riguardare anche in un futuro prossimo il club di Viale Olimpia. Così ha parlato Angelozzi a riguardo:

"Noi lavoriamo in quattro. I miei tre osservatori si occupano di Nord, Centro e Sud Italia, ma c'è molto altro oltre questo, perchè ci guardiamo intorno in tutto il mondo. La scorsa settimana siamo stati in un torneo Under 20 in Spagna, mentre nel weekend scorso siamo andati in Albania per assister ad un altro torneo giovanile. Lo scorso anno siamo state, insieme al Parma, presenti al Mondiale Under 20 in Argentina. Ora abbiamo un nostro giocatore che sta partecipando al Mondiale Under 17, il centravanti venezuelano classe 2006 Alejandro Chichero, che abbiamo acquistato in estate e stiamo facendo maturare". 

Il Metodo Angelozzi: "Per quanto riguarda il metodo, ci fidiamo prevalentemente di quanto osserviamo, i dati e le statistiche le vediamo in un secondo momento. Si guarda in un primo luogo al talento del calciatore in questione, su cui poi ci confrontiamo con l'allenatore per comprendere se il giocatore è compatibile con le idee tecnico-tattiche del mister".

Il nuovo progetto tecnico, targato Di Francesco: "Abbiamo iniziato un nuovo progetto tecnico con Mister Di Francesco quest'anno, cambiando tanti elementi della rosa. Anche in questa stagione abbiamo cambiato quasi 20 calciatori. Con l'approdo in Serie A c'era il bisogno di giocatori con maggiore qualità per affrontare la categoria. Noi abbiamo abbiamo cercato di portare quella qualità in più per competere a questo livello, che un livello molto difficile,

Sull'arrivo dei calciatori in prestito: "E' possibile avere determinati calciatori solo con la formula del prestito, basti pensare a Matìas Soulè ed Enzo Barrenechea dalla Juventus: queste grandi società danno i loro giocatori in prestito per valorizzarli, altrimenti sarebbe quasi impossibile prenderli."

Tanti giocatori in prestito nel Frosinone, ma il Dt giallazzurro non è preoccupato e vuole costruire un futuro solido per la società canarina: "Avere tanti calciatori in prestito non mi preoccupa, perchè io ragiono costruendo le squadre di anno in anno. Inoltre, noi abbiamo inziato a creare quel blocco di 8-10 giocatori di proprietà su cui puntare per il futuro e sul quale vogliamo porre le nostre basi".