Primavera 2, Pescara-Frosinone 1-0: canarini che dettano legge ma non colpiscono

25.10.2020 11:30 di Stefano Martini Twitter:    Vedi letture
Fonte: frosinone calcio/Lanzi
Primavera 2, Pescara-Frosinone 1-0: canarini che dettano legge ma non colpiscono
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giovanni Evangelista/TuttoLegaPro.com

DELFINO PESCARA: Sorrentino,   (36’ st Staver), Quacquarelli, D’Aloia (38’ st Kuqi), Chiacchia, Longobardi, Chiarella (38’ st Tamboriello), Tringali, Blanuta, Mercado (25’ st Sakho), Arlotti (10’ st Caliò).

A disposizione: Klan, Veroli, Pascali, De Marzo, Salvatore, Stampella.

Allenatore: Iervese.

FROSINONE: Vilardi, Maestrelli (36’ st Pacetti), Coccia, Bruno (38’ st Santarpia), Vecchi, Potenziani, Maugeri, Selvini (23’ st Battisti), Morelli, Vitalucci (25’ st Battisti), Peres.

A disposizione: Marasca, Di Palma, Jirillo, Orlandi.

Allenatore: Marsella.

Arbitro: signor Francesco Carrione di Castellammare di Stabia; assistenti sigg. Giuseppe Cesarano di Castellammare di Stabia e Giuseppe Pellino di Frattamaggiore.

Marcatore: 15” pt Blanuta.

Note: partita a porte chiuse; angoli: ; ammoniti: 38’ pt Quacquarelli, 28’ st Caliò, 30’ st Tringali, 35’ e 45’ st Blanuta, 5’ st Maestrelli; espulso: 45’ st Blanuta. recuperi:

CITTA’ SANT’ANGELO (PE) – Un gol incassato dopo 15” di gioco costa caro alla Primavera del Frosinone che spreca almeno una decina di palle gol nei 90’ più recupero e lascia non 1 ma 3 punti sul campo del Pescara.

Il Frosinone si presenta a questo terzo appuntamento di campionato al massimo dell’emergenza, Marsella deve infatti rinunciare a ben 12 elementi: Santi, Giordani, Luciani, Piacentini, Schiavella, Nigro, De Julis, De Blasio, Trovato, Mattarelli, D’Agostino e Bracaglia.

PRIMO TEMPO – Pescara avanti dopo 15″ di partita, da palla al centro, palla che arriva a Blanuta, difesa giallazzurra ferma e gol del Pescara. Ma la reazione dei ragazzi di Marsella è rabbiosa. Al 2′ Selvini va in percussione, arriva in area in situazione di 3 contro 2, ma sbaglia l’assist. Al 6′ ci prova Coccia che va via a sinistra e serve Morelli, il giallazzurro si gira e appoggia troppo debolmente per impensierire Sorrentino. Sempre Morelli all’11’ arriva solissimo davanti a Sorrentino, ma gli calcia addosso in maniera incredibile. Scatenato Morelli che 1’ dopo, nell’area piccola si procura una ghiottissima occasione e stavolta è bravo Chiacchia ad anticiparlo. Dominio incontrastato del Frosinone, al 12′ Selvini va via sulla destra, arriva davanti a Sorrentino, ma calcia anche lui addosso al portiere. La sagra del gol fallito prosegue ancora: al 16′ tocca a Vitalucci: Maugeri serve Coccia che mette il 10 canarino davanti al portiere, conclusione potente ma centrale. Dopo 20’ rintanato nella propria metà campo al 2’ si rivede il Pescara, Blanuta colpisce un buon cross, ma il suo colpo di testa è debole. Quindi al 28′ Chiarella sfugge a Coccia e calcia, ma tira troppo piano. Alla mezzora fallo di Maestrelli al limite, punizione calciata da Tringali che va alta. E per chiudere il tempo al 44’ ancora miracoloso Sorrentino, su conclusione di Vitalucci, ben appostato sul secondo palo. Il tempo si chiude 1-0 per i padroni di casa ma il Frosinone può recriminare per la dormita iniziale e per la quantità industriale di palle gol sprecate.

SECONDO TEMPO – Il secondo tempo ricalza il primo. All’8′ Selvini ruba palla, assist per Morelli, leggermente decentrato, pallone deviato in fallo laterale Al 9′ ci prova Maestrelli di testa, palla deviata in corner da Sorrentino. Frosinone in avanti, all’11′ Morelli e Vitalucci in contropiede, Vitalucci apre troppo per Morelli che, a sua volta, sbaglia l’assist per il compagno. Il duetto non frutta il gol del pareggio che sarebbe meritatissimo. Palla in corner, sugli sviluppi del quale Coccia ha una palla d’oro. Tiro da dimenticare. Si affaccia nella metà campo del Frosinone il Pescara che al 12’ va via in contropiede e stavolta è bravo Vilardi a parare in due tempi il destro di Blanuta. Ma il Frosinone riprende il comando delle operazioni, 20′ Selvini va in percussione, arrivato al limite si aggiusta il pallone, ma il suo tiro è impreciso. Al 26′ ancora bravo Vilardi sul tiro di Blanuta a mezza altezza. E al 27′ ottima palla a giro di Perez, ma Sorrentino si conferma l’uomo del giorno, togliendola dal sette alla sua sinistra. La squadra di casa cerca il raddoppio in un momento in cui i giallazzurri abbassano leggermente il ritmo, al 33′ il neo entrato Caliò si avvita e tira, miracolo di Vilardi. Al 35′ Coccia ha un pallone di platino in mischia, ma il suo tiro è lentissimo.

Assedio finale del Frosinone che colleziona calci d’angolo, su nessuno dei quali arriva la deviazione vincente. Si chiude 1-0 per i padroni di casa una partita nella quale alla squadra di Marsella sarebbe andato stretto anche il pareggio.