Frosinone, il Dt Angelozzi dopo la promozione in A a Sky Sport: "Grosso è stato in grado di plasmare i giocatori e portare avanti un progetto"

03.05.2023 10:45 di Francesco Cenci   vedi letture
Frosinone, il Dt Angelozzi dopo la promozione in A a Sky Sport: "Grosso è stato in grado di plasmare i giocatori e portare avanti un progetto"

Festa grande in Ciociaria. i giallazzurri infatti tornano, per la terza volta nella loro storia in Serie A un capolavoro firmato dalla triade Stirpe, Angelozzi, Grosso. Per il Dt del Frosinone, si tratta della terza promozione in Serie A nella sua carriera. Nella giornata di ieri, ai microfoni di Sky Sport, il dirigente dei canarini ha commentato questa straordinaria stagione, soffermandosi anche sul futuro di Grosso e su una possibile conferma per la prossima stagione, del tecnico abruzzese. Queste le parole di Angelozzi.

 "Il progetto parte dalla famiglia Stirpe, dal presidente Maurizio Stirpe. Quando il Frosinone perse la finale playoff con lo Spezia mi ha chiamò per sapere se ero disposto a fare in Ciociaria quel che avevo fatto in Liguria, e in due anni e mezzo abbiamo messo in piedi questo: il primo anno ci siamo salvati grazie a Fabio Grosso, poi abbiamo mancato i playoff ma a noi non interessava, ci siamo concentrati sul lavoro che è stato fatto. Grosso ha fatto tutto molto bene, abbiamo dato Gatti alla Juventus, un altro ragazzo dalla C è arrivato al Napoli. E vorrei farvi notare che in estate abbiamo compiuto una mini rivoluzione, confermando solo 8 giocatori e portandone 20 nuovi: il mister è stato in grado di plasmarli e portare avanti un progetto.

Per me mister Grosso resta con noi, ha costruito questo giocattolino con noi, ma chiaramente dobbiamo sederci intorno a un tavolo per parlare: il presidente, dopo il lutto familiare, non sta passando un buon momento, quindi aspettiamo, ma i presupposti per continuare con Fabio ci sono tutti. Lo conosco da una vita, Grosso, da quando giocava, è una persona meravigliosa, leale e, seppur timido, sa trasmettere tanto alle persone.

Non era programmato per noi il fatto di andare in Serie A quest'anno, abbiamo anticipato i tempi sul nostro percorso, ripeto che è stato bravo il mister e con lui anche i ragazzi, perché si è creata la giusta alchimia che ha poi portato a questi frutti".