Perugia-Frosinone 1-1: tabellino e cronaca

01.04.2023 18:20 di Francesco Cenci   vedi letture
Perugia-Frosinone 1-1: tabellino e cronaca

PERUGIA (3-4-1-2): Gori; Rosi (dal 79' Sgarbi), Angella, Struna; Casasola, Capezzi (dal 76' Iannoni), Santoro, Lisi (dal 72' Paz); Luperini; Matos (dal 62' Di Serio), Di Carmine (dal 76' Ekong)
A disposizione:  .Furlan, Abibi, Cancellieri, Iannoni, Vulikic, Vulic, Ekong, Paz, Di Serio, Curado,Kouan, Sgarbi.  

Allenatore:  Fabrizio Castori

Frosinone (4-3-3):Turati; Sampirisi, Lucioni, Kalaj, Cotali; Rohden (dal 78' Mazzitelli), Boloca, Gelli (dall'88' Garritano); Insigne (dal 78' Baez), Moro (dal 55' Mulattieri), Bidaoui (dal 55'Caso).
A disposizione:  .Loria, Oyono, Kujabi, Mulattieri, Caso, Garritano, Bocic, Ravanelli, Monterisi, Baez, Mazzitelli, Borrelli.  

Allenatore:  Fabio Grosso

Marcatori: 61' Casasola (Per), 75' Mulattieri (Fro)

Arbitro: sig. Ermanno Feliciani di Teramo, assistenti sigg Pasquale De Meo  di Foggia  e Luca Mondin di Treviso , IV Uomo sig Andrea Zanotti di Rimini,  Var Lorenzo Maggioni di Lecco , Avar sig Niccolò Baroni di Firenze Note: spettatori totali:  6868, di cui 1180 ospiti; angoli: 6-1 per il Perugia ; ammoniti 17'Angella (Per), 18' Rohdèn (Fro), 34' Di Carmine (Per), 43' Lisi (Per), 53' Cotali (Fro), Kalaj (Fro), 91' Paz), Grosso (Fro) per proteste; recuperi:pt/;  st 6'

Primo tempo - Al 'Curi' poche occasioni da gol e molto equilibrio per Perugia e Frosinone nei primi 45' di gioco, ma nessun gol. Partita spigolosa, come da tradizione tra Perugia e Frosinone. Gara iniziata con alti ritmi ma che ha rallentato nella fase centrale, fino ad un finale di tempo decisamente vivo. Nel Perugia pericolosi Di Carmine e Lisi, con l'esterno biancorosso che va vicinissimo al gol con una conclusione di prima intenzione. Frosinone capolista che invece ha sfiorato il vantaggio sul finire del tempo con Rohdèn, fondamentale per la squadra di Castori il riflesso felino dell'estremo difensore Gori, che ha tenuto ancorato sullo 0-0 il risultato.

Secondo tempo - Il secondo tempo riparte sulla falsa riga del primo, molto equilibrio in campo tra le due formazioni. Equilibrio che viene rotto al minuto 61, quando Thiago Casasola segna il più classico gol dell'ex con un preciso colpo di testa, che muore nell'angolino. Nulla da fare per Turati. Marcatura che viene convalidata dal sig Feliciani, dopo un lungo consulto al Var. Reazione d'orgoglio poi della capolista che, un quarto d'ora più tardi trova la rete del pari con Mulattieri (giunto alla sua undicesima segnatura personale in stagione). La gara vivrà poi di tanto agonismo fino al triplicle fischio, che sancisce la terza partita di fila senza successi per i giallazzurri, che comunque mantengono un cospicuo vantaggio sulla terza posizione.