DAZN - Nesta: "Abbiamo dato veramente tutto. Oggi è una giornata triste, ma abbiamo fatto emozionare tutti in questi playoff"

20.08.2020 23:45 di Andrea Pontone Twitter:    Vedi letture
DAZN - Nesta: "Abbiamo dato veramente tutto. Oggi è una giornata triste, ma abbiamo fatto emozionare tutti in questi playoff"

Ai microfoni di DaznAlessandro Nesta ha commentato in questo modo la partita contro lo Spezia: "Per me stasera abbiamo fatto una grande partita. Nei due scontri abbiamo sbagliato forse la prima mezz'ora dell'andata. Il resto, per me, l'abbiamo fatto molto bene. Dispiace per i ragazzi, perché abbiamo dato veramente tutto e si meritavano un finale diverso. Mi dispiace per la squadra, per la gente di Frosinone e per tutto l'ambiente Frosinone, perché ci meritavamo qualcosa di più".

Più forte nei 180' lo Spezia?
"No, per me non è più forte. Hanno vinto perché avevano il doppio risultato, se l'erano sudato durante l'anno, però io non ho visto lo Spezia più forte di noi. Peccato, perché abbiamo fatto gol al 16' del secondo tempo, avevamo mezz'ora per fare qualche occasione e ci abbiamo provato in tutti i modi... Ripeto, ragazzi eccezionali: hanno fatto dei playoff bellissimi... con alti e bassi, ma comunque hanno fatto emozionare tutti. Questa è una cosa che va loro riconosciuta".

Il Frosinone può fare più di un ottavo posto.
"Mah, noi prima del Covid eravamo terzi a due punti dalla seconda, dopo essere stati secondi. Dopo il lockdown abbiamo avuto gravi problemi a ripartire, questo è vero: è stata colpa nostra, non degli altri. Per me nel doppio scontro meritavamo: abbiamo fatto qualcosina in più".

Potendo rigiocare la sfida d'andata, cambierebbe qualcosa?
"No, no, per me la partita... le abbiamo fatte tutte e due simili. In certe partite fai un errore e lo paghi, poi ne fai cinque e ti va bene. Abbiamo pagato una piccola distrazione all'andata. Sapevamo che eravamo dietro in classifica, però io credo che abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Peccato per non essere saliti, noi. Tutto qua".

Lei cos'ha dentro in questo momento?
"Adesso rabbia, perché per quello che abbiamo fatto potevamo ricevere qualcosa in più. Ho visto tutto l'ambiente dispiaciuto, io per primo. Oggi è una giornata triste, ma penso che se uno oggi va a valutare la stagione del Frosinone, dopo che poche squadre dopo la retrocessione sono tornate subito su, noi ci siamo arrivati veramente vicini. E di questo va dato merito a un gruppo importante: ragazzi, società... tutti uniti. Peccato".

C'è da pensare al futuro?
"Mah, adesso un giorno devo riposare. Sicuramente non sono lucido per far niente, l'amarezza ci metto almeno un paio di giorni per smaltira. Tre, quattro... Non lo so. Adesso guardo a stasera: faccio fatica a digerire le sconfitte, non riesco a guardare oltre. Il sapore della sconfitta ci deve far essere più cattivi ancora, quando ricapiterà".