Verso Frosinone-Lecce, "viaggio" verso gli ex della sfida dello Stirpe

Numerosi sono gli ex Lecce, che ora si trovano nelle file del Frosinone. Da Di Francesco ad Angelozzi, fino ad arrivare ai calciatori in campo
29.02.2024 13:30 di Francesco Cenci   vedi letture
Verso Frosinone-Lecce, "viaggio" verso gli ex della sfida dello Stirpe

Gli applausi ed i complimenti non servono più, ne è stufo anche mister Eusebio Di Francesco: il gioco c'è, i risultati meno. Ed ora la classifica per il Frosinone si fa minacciosa. Dopo una prima parte di campionato da incorniciare, i giallazzurri si ritrovano con appena tre punti di vantaggio dal terzultimo posto.Questa settimana che sta volgendo al termine per capitan Luca Mazzitelli e compagni, è servita per smaltire la rabbia e l'amarezza per la sconfitta subita contro la Juventus, arrivata all'ultimo secondo. 

Contro i bianconeri è arrivato il quarto risultato negativo consecutivo in campionato. Sono 5 i punti raccolti dai ciociari nelle ultime 13 giornate, un magro bottino e numeri da retrocessione. Ma il Frosinone ha dimostrato di essere vivo. La squadra  in campo dà tutto quello che ha, crea e segna ma, allo stesso tempo, subisce troppo. Con 55 gol incassati in 26 turni disputati infatti, quella giallazzurra è attualmente la peggior retroguardia di questo massimo campionato. Serve invertire al più presto la tendenza e la rotta per farlo, fiducia e lavoro sono gli unici ingredienti della ricetta per mister Di Francesco.

Settimana cruciale questa che sta ormai per terminare per i canarini che dunque, si apprestano ad affrontare la prima delle due sfide fondamentali contro il Lecce, prima dell'altro autentico spareggio per non retrocedere di sabato 9 marzo, alle ore 15:00, al "Mapei Stadium, Città del Tricolore". Sono diversi gli ex della gara di domenica allo "Stirpe" con i salentini di mister Roberto D'Aversa

Per mister Di Francesco, tecnico del Frosinone, si tratta della seconda volta, da avversario, contro i giallorossi dopo la gara di andata persa nei minuti finali per 2-1 dal suo Frosinone al Via del Mare. Il passato nel Salento non fu affatto semplice, complice anche il fatto di essere la prima apparizione in assoluto nel massimo campionato, tanto è vero che dopo soli tre mesi fu sollevato dall'incarico. Il “magro” bottino fu di sole due vittorie (in trasferta contro Bologna e Cesena), altrettanti pareggi e ben nove sconfitte, la più clamorosa contro il Milan al Via del Mare della “famosa” rimonta dei rossoneri nel secondo tempo, dopo aver subito tre reti nella prima frazione, con tripletta di Boateng.

Arriviamo ora ad un altro ex, passato per il Salento, ovvero il Dt del Frosinone, Guido Angelozzi, che tanto bene sta facendo sotto l'ombra del Campanile. il dirigente siciliano ha vissuto la sua esperienza leccese tra alti, promozione in Serie A nella stagione 2007-2008, e bassi, le due retrocessioni dalla massima serie alla cadetteria. In Puglia, in totale, ha lavorato per quattro stagioni ma il suo ricordo, nonostante le critiche, è assolutamente positivo.

Tra i giocatori attualmente in rosa nel Frosinone, ce ne sono 2 invece che sono passati recentemente dalle parti del Via del Mare: uno è il centrale difensivo canarino Simone Romagnoli.  Il difensore 33enne lombardo di nascita, è arrivato in estate al club di Viale Olimpia, proprio dal Salento, legandosi al Frosinone fino al 30 giugno del 2025.  Il classe 1990 è uno dei punti fissi del pacchetto arretrato. Romagnoli, ha più volte comandato nel corso di questa stagione la difesa a quattro assieme all’altro ex Lecce Ilario Monterisi. Insomma,questo Frosinone-Lecce sarà un match, oltre che fondamentale anche in stile "romantico" tra i numerosi ex giallorossi, che sono passati per la società di Via Costadura.