Pordenone, Tesser: "Meritavamo ampiamente di passare, ma complimenti e in bocca al lupo al Frosinone"

12.08.2020 23:36 di Andrea Pontone Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Pordenone, Tesser: "Meritavamo ampiamente di passare, ma complimenti e in bocca al lupo al Frosinone"

Ai microfoni di DaznAttilio Tesser - tecnico del Pordenone - ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Se sbagli l'approccio iniziale, è dura. C'è la tensione, non siamo abituati a partite così importanti. Dopo il secondo gol abbiamo iniziato a giocare, penso che nel secondo tempo abbiamo creato quattro, se non cinque clamorose palle-gol. E ci bastava un gol... Nell'economia delle due partite penso che, veramente, avremmo meritato ampiamente di passare il turno, sia per il gioco che per le occasioni da gol. Però il calcio è questo".

Pensa che la rimonta subita dal Chievo abbia influenzato negativamente la sua squadra?
"No, non credo. Noi abbiamo un grande approccio alle gare, penso sia la prima sfida che sbagliamo da diverse partite. C'era tensione e non siamo stati capaci di gestire bene. Il Frosinone, se c'è una cosa che ha, è la qualità. Siamo stati bassi in quei 20', le seconde palle erano tutte loro... Dal cooling break in poi siamo migliorati, poi il secondo tempo è stato a senso unico. Bisogna fare i complimenti a questi ragazzi, che meritavano di passare più del Frosinone. In bocca al lupo, complimenti. I canarini sono passati al 120' contro il Cittadella e oggi hanno vinto in rimonta, però forse le grandi squadre fanno questo...".

L'esperienza dei giocatori del Frosinone ha fatto la differenza? E Gavazzi è stato scelto perché dava più equilibrio rispetto a Tremolada?
"Abbiamo sofferto non tanto il gioco, nonostante non avessimo un baricentro alto, ma perché abbiamo paura. Questa non è una critica ai miei ragazzi, è solo una lettura della partita. Dopo ci siamo ripresi. Per quanto riguarda Gavazzi, ci dà un equilibrio in mezzo al campo importante per noi. Siamo una squadra che ha nell'intensità la sua arma, nell'80% delle partite abbiamo giocato con Davide al posto di Tremolada. Ci bastava un gol, Bardi ha fatto un miracolo su Strizzolo. Il Frosinone non ci ha dominato".

Ancora Tesser: "Ho visto i miei ragazzi che piangevano, mi si è rotto il cuore. Non è retorica, devo ringraziarli perché hanno fatto qualcosa di importante: un campionato intero trascorso nelle prime quattro posizioni. Siamo stati una bellissima realtà: c'è dispiacere per la società, che ci ha messo nelle condizioni di fare bene, e per i giocatori. Forse dobbiamo giocare il doppio degli altri, viste le qualità di cui dispongono molte concorrenti".