PREMIUM MONDAY - Graziano Cesari demolisce Gervasoni: "Non era semplicemente rigore. Era un rigore clamoroso. Gervasoni poi.."

14.09.2015 22:50 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
PREMIUM MONDAY - Graziano Cesari demolisce Gervasoni: "Non era semplicemente rigore. Era un rigore clamoroso. Gervasoni poi.."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano

L'ex arbitro Graziano Cesari durante la trasmisisone televisiva "La moviola è uguale per tutti" in onda questa sera su Premium Sport ha analizzato l'arbitraggio di Gervasoni in Frosinone Roma:

Graziano Cesari: "...Totti andava espulso? A mio parere il giallo per Totti è corretto nel fallo su Dionisi. Involontario poi il fallo di mano su Pavlovic sempre per Totti, è l'esempio di involontarietà assoluta di un fallo di mano perché distanza ravvicinata e si copriva il viso. Il rigore per mano di Digne? La distanza è tale che il difensore della Roma poteva certamente intervenire in altro modo. C'è stata la volontarietà più totale di interrompere l'azione. Non si trattava di un rigore semplice ma di un rigore solare e clamoroso che non si capisce come non si sia potuto concedere. Incredibile l'errore di Tagliavento arbitro di porta. Ma anche Gervasoni era nella posizione migliore per giudicare, non era coperto da nessuno e poteva vedere benissimo. La scenata di Digne? Non fa piacere a nessuno vedere questa mancanza di FairPlay...lo spirito di De Coubertin non esiste più.  Non sono d'accordo poi con il giallo su Rosi per simulazione. Il giocatore inciampa e perde semplicemente l'equilibrio. Non c'è volontarietà di cadere, non è sempre simulazione o rigore. Bastava dire alzati e cammina. Il raddoppio della Roma poi è viziato assolutamente da un fallo. Salah non tocca mai il pallone, era fallo netto su Pavlovic. Gervasoni è molto lento e troppo distante dall'azione. La sua è una corsa debole e vuol dire che la concentrazione era finita..."