PAGELLE Frosinone-Reggina 1-1: le pagelle dei canarini

23.01.2021 16:00 di Stefano Martini Twitter:    Vedi letture
PAGELLE Frosinone-Reggina 1-1: le pagelle dei canarini
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Bardi 6.5: incolpevole sul gol, compie almeno due bei interventi

Brighenti 5: perde incredibilmente Menez sul gol di Folorunsho. Meglio nella ripresa ma resta una prova mediocre

Ariaudo 5: non brilla come tutta la difesa nel primo tempo. (dal 1'st Tribuzzi 7.5: ingresso in campo positivo il suo, da freschezza e imprevidibilità all'attacco. Da un suo guizzo nasce il calcio di rigore)

Szyminski 6: soffre nel primo tempo Micovschi rimediando anche un giallo. Nella ripresa sale in cattedra e non sbaglia nulla

Salvi 6: gara a fasi alterne la sua, nel complesso porta a casa la sufficienza

Maiello 6: non è ancora al topo della forma dopo il covid e si è visto. Tanto cuore e qualità, ma anche diversi errori. Nel complesso porta a casa la sufficienza (dal 16'st Boloca 6.5: altra bella prestazione per lui, entra e da gamba e qualità alla mediana. Va anche vicino al gol)

Carraro 4.5: brutta prova la sua. Non va oltre il compitino, sbaglia tanto e perde spesso il duello con Folorunsho. Anche lui non segue le marcature in occasione del gol e in fase offensiva si divora il pareggio (dal 36'st Tabanelli 7: entra e si prende la responsabilità di battere un calcio di rigore pesantissimo. Personalità nell'esecuzione)

Zampano 6.5: nel primo tempo bloccato molto dalla bella prova di Micovschi, nella ripresa si scatena e sulla sinistra diventa una spina nel fianco per la Reggina

Rohden 6.5: non sta ancora benissimo dopo il covid e si è visto. Gara altalenante a sua in cui ha alternato buone giocate a momenti d'assenza. Nel momento decisivo si è procurato il rigore)

Novakovich 5.5: corre e si sacrifica tanto per la squadra, sottoporta però manca il suo contributo

Parzyszek 5: servito molto poco, ha dovuto muoversi molto per aiutare i compagni in fase di non possesso (dal 1'st Kastanos 6.5: entra nella ripresa e diventa il cervello della squadra. Detta i tempi e crea pericoli)

Nesta 6: sbaglia la formazione inziale ma rimedia alla grande nella ripresa cambiando modulo e inserendo giocatori freschi e di qualità