SALA STAMPA - Giardino: "Nel primo tempo lenti mentalmente, qualche errore nel gol preso ma il Frosinone ha lavorato bene"

30.03.2024 17:50 di Gabriele Rocchi Twitter:    vedi letture
SALA STAMPA - Giardino: "Nel primo tempo lenti mentalmente, qualche errore nel gol preso ma il Frosinone ha lavorato bene"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Al termine di Genoa-Frosinone, il tecnico del Genoa Alberto Gilardino ha commentato la gara con i giornalisti presenti nella sala stampa del Ferraris. Ecco le sue dichiarazioni

Nel finale poteva esserci il rischio di perdere la partita, ma alla fine è arrivato il punto. Che è successo?
Magari cinque o sei mesi fa sarebbe andata diversamente, sarebbe finita con un risultato negativo. Affrontare queste squadre che lottano per salvarsi e che sono "disperate" sportivamente, bisogna fare una partita come la fanno loro. Il Frosinone ha lavorato bene in fase difensiva e sui fraseggi, noi nel primo tempo eravamo lenti mentalmente, nelle seconde palle e negli uno-due. Nel secondo tempo un po' meglio, potevamo gestire il vantaggio con più consapevolezza perchè il loro gol è stato troppo facile, ma è importante comunque portare il risultato a casa.

Capitolo infortuni, il Genoa è stato sfortunato in questo senso oggi.
Oggi Messias ha giocato ovunque, perchè a livello numerico siamo veramente corti. Vedremo se riusciremo a recuperare qualcuno, dobbiamo rioridnare le idee in settimana, valutare tante situazione e preparare al meglio la partita di Verona.

Data la posizione di classifica, a volte può essere difficile dare la motivazione ai ragazzi
I ragazzi sono motivati, sennò non potremo fare questo sport. Sono partite complicate, non è un alibi ma abbiamo preparato questa partita in un giorno e mezzo date le assenze dei nazionali. Qualcosina nell'ottica della partita abbiamo perso nell'ottica dei tanti ragazzi che non si sono allenati, e quelli che sono rimasti qui l'hanno fatto con tanti primavera. La motivazione è alta nel finire al meglio questo campionato, ma dobbiamo giocare contro il Verona, il Cagliari e altre partite importanti in cui bisogna essere bravi a giocare partite del genere.

Tanti errori, da cui sono scaturite le occasioni migliori del Frosinone. 
Quando abbiamo avuto la palla tra i piedi abbiamo lanciato troppo, non abbiamo avuto la lucidità e la calma che avevo chiesto prima della partita. Non abbiamo fatto bene quello che sappiamo fare, ma può capitare e dobbiamo continuare a lavorare mantenendo equilibdio. Per Ankeye, è un calciatore di prospettiva, ma può stare nella squadre perchè deve solo lavorare e migliorare.

Soprattutto in difesa il Genoa ha avuto forti difficoltà. Come mai il Frosinone ha avuto facilità nell'arrivare in area di rigore?
Per errori nostri, abbiamo perso palla troppo facilmente e sulle secondo palle. Soprattutto il primo tempo le occasioni sono arrivate dai piazzati o dai movimenti dopo i calci piazzati. 

Nella ripresa cosa ha detto ai ragazzi?
Sicuramente siamo entrati un po' meglio, abbiamo alzato il baricentro anche se eravamo un po' lenti nelle scelte. Abbiamo giocato una delle poche partite del campionato più sulle ripartenze, ma ci siamo adattati a questo tipo di partita. Tante cose avremmo potuto farle meglio, andremo ad analizzare la gara per migliorare

L'errore sul gol quale è stato di preciso?
Dovrò riguardarlo tantissime volte, ma soprattutto dopo il vantaggio nostro bisogna avere la fermezza mentale per indirizzare la partita dove vogliamo noi. Un inserimento senza palla, più o meno la stessa situazione dove abbiamo preso gol all'andata ed è questa la cosa che fa un po' arrabbiare.

Avete partito gli istinti del Frosinone, ma il l'errore difensivo arriva dal fatto che chi era a sinistra ha incontrato qualche difficoltà di troppo? Portiamo comunque a casa una traversa e pochi tiri da parte della squadra di Di Francesco. Bisogna essere contenti in fin dei conti.
E' un punto importante che ci fa allungare la classifica, c'è il rammarico per le imperfezioni nell'azione del gol. Per le corsie laterali ci lavoriamo, curiamo anche il piede forte dei giocatori avversari, ma se in partita non capiamo alcune difficoltà bisogna sicuramente fare meglio. Le assenze dei nazionali? Mi riferivo proprio a quello, l'1% forse ci avrà tolto in termini di brillantezza. Ma bisogna dare conto che il Frosinone ha fatto molto bene.