Festa Benevento, promosso in A: ecco tutti i record che la squadra di Inzaghi può battere

30.06.2020 01:00 di Andrea Pontone Twitter:    Vedi letture
Fonte: TMW
Festa Benevento, promosso in A: ecco tutti i record che la squadra di Inzaghi può battere

La vittoria del Benevento sul campo dell'Empoli è solo l'ultima di una stagione vissuta da dominatrice assoluta del campionato di Serie B da parte della formazione allenata da Filippo Inzaghi. Un dominio evidenziato dalle statistiche messe in archivio dalla formazione sannita nel corso della stagione 2019/2020, ma che ancora non sono complete. Ci sono dei traguardi alla portata che Insigne&C. cercheranno di far loro nelle prossime otto giornate. Quelle che mancano prima della festa definitiva.

L'ASCOLI 1977/1978 - Per ritrovare un dominio simile a quello del Benevento in Serie B occorre tornare molto indietro nel tempo. Alla fine degli anni '70 quando l'Ascoli allenato da Antonino Renna mise a referto 61 punti in una cadetteria a 20 squadre, ma con ancora le vittorie che valevano due punti. Un bottino che se proiettato nell'era dei tre punti arriverebbe a quota 87, quindi dodici punti sopra l'attuale score del Benevento. Un divario significativo, ma non incolmabile visti i 21 punti ancora in palio da qui alla fine della stagione regolare.
Il confronto fra quell'Ascoli e i campani di oggi continua anche su un altro dato: quello delle vittorie complessive. I marchigiani 1977/1978 ne conquistarono 26, solo tre in più rispetto al collettivo capitanato da Christian Maggio. L'Ultimo termine di paragone, invece, è legato alla differenza reti. +43 è quella mandata agli annali dai bianconeri, +41 quella di oggi della Strega.

IL PERUGIA 1984/1985 - Esiste, infine, un altro record che questo Benevento può eguagliare. Quello del Perugia allenato da Aldo Agroppi nel campionato di Serie B 1984/1985. In quell'occasione il Grifo terminò la stagione con una sola sconfitta al passivo. La stessa che i sanniti hanno oggi in classifica.