La sfida con Buffon e un'avventura da leader a Frosinone: Turati, patrimonio... Sassuolo

30.09.2023 10:45 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    vedi letture
La sfida con Buffon e un'avventura da leader a Frosinone: Turati, patrimonio... Sassuolo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Il primo portiere nato dopo il 2000 a debuttare in Serie A. Un piccolo dato che resterà sempiterno, a cavallo dei due millenni: Stefano Turati non ha giocato una prima banale ma quella prima, del portiere ora al Frosinone dei miracoli di Eusebio Di Francesco, fu Sassuolo-Juventus. Non c'erano Andrea Consigli e Gianluca Pegolo, quel 1 dicembre del 2019, così contro la Vecchia Signora e contro Gianluigi Buffon giocò quel giovane ragazzo. Di lui disse Roberto De Zerbi, allora tecnico dei neroverdi: "ha fatto una grande gara e non avevo dubbi: è il classico portiere, un po' pazzo".

Scoperta neroverde
In una recente intervista con Sassuolonews, il deus ex machina del settore giovanile del club neroverde Francesco Palmieri ha spiegato. "La bravura è stato prenderlo 5 anni dal Renate Under 17. Il ragazzo aveva anche altre possibilità, devo essere sincero, ma è voluto venire da noi a tutti i costi. Era stato in prova e io mi sono adoperato in tutti i modi, ho usato tutte le armi, per poterlo portare da noi ed è stata una scelta vincente: molte volte si sbaglia, molte volte ci si prende". E di quell'esordio, Palmieri ha detto: "Stefano è sempre stato esuberante ed è riuscito a gestire quel momento con la massima esuberanza e con la massima determinazione, non si scompone mai. Sembra così esuberante ma allo stesso tempo ha un animo buono, sereno, per cui bisogna anche aiutarlo perché ha 22 anni e in Italia quelli italiani di 22 anni sono dei bambini (ride, ndr)".

Fiducia Frosinone. Fiducia Sassuolo
Nel 2021 va alla Reggina, intanto fa tutta la trafila delle nazionali giovanili italiane fino all'Under 21 e dal 2022 il prestito al Frosinone. La storica stagione da titolarissimo con la cavalcata verso la Serie A con Fabio Grosso in panchina tanto che il club frusinate non ha dubbio: chiede al Sassuolo un nuovo prestito. Lo ottiene e anche in questa stagione sta difendendo con grande successo i pali del club di Stirpe.