calciomercato

Frosinone, priorità Turati per la porta: la situazione

Parate, leadership e tanto altro: cifre identificative del classe 2001, priorità dei giallazzurri per la porta anche in Serie A
22.06.2023 09:00 di Roberto De Luca Twitter:    vedi letture
Stefano Turati
Stefano Turati
© foto di Frosinone Calcio

Da bambino sognava un giorno di diventare una rockstar. Di andare in giro per il mondo a suonare la batteria, suo fedele strumento. Non sapremo mai che musicista ci siamo persi, ma oggi sappiamo che portiere sta diventando Stefano Turati. Dietro quel sorriso coinvolgente e quello sguardo così deciso, c’è l’umiltà di un ragazzo che sta realizzando a suon di sacrifici i suoi obiettivi. Andava solo atteso. Il Frosinone nella passata stagione ha avuto l’intelligenza di vederci lungo e di puntarci, prendendolo in prestito dal Sassuolo. E ne ha raccolto i meritati frutti, perché tra gli artefici della cavalcata compiuta in B figura anche lui. Parate, leadership e qualità umane: cifre identificative del classe 2001, priorità dei giallazzurri per la porta.

IL PUNTO - Frosinone e Sassuolo stanno parlando da diverso tempo della possibilità di un nuovo prestito del buon Stefano, legato ai neroverdi da un contratto fino al 30 giugno 2025, e filtra fiducia per arrivare presto ad un epilogo positivo. Disputare la Serie A da protagonista rappresenterebbe un ulteriore step di crescita da sfruttare per dare slancio alla propria carriera. Perché il 21enne nativo di Milano è diventato uno dei giovani portieri italiani più bravi nell’interpretazione moderna del ruolo del numero uno. Non solo abile tra i pali, ma presente con personalità in area e valore aggiunto nella costruzione dal basso.

CRESCITA - Per Turati parlano i numeri dell’anno da incorniciare vissuto all’ombra del Campanile. Su tutti, emergono certamente le 20 partite concluse senza subire reti. Guardiano della porta meno violata del campionato cadetto, ha ampi margini di crescita e potenzialità da coltivare per raggiungere la massima espressione. Magari sulle orme di Júlio César, suo idolo di infanzia. Di sicuro l’età è con lui ed ora è pronto a difendere anche la porta della Nazionale Under 21 nell’Europeo di categoria in corso di svolgimento in Romania e Georgia. Il Ct Nicolato, dopo averlo inserito nella lista dei 28 convocati per lo stage pre-competizione, lo ha confermato nel gruppo dei 23 Azzurrini che questa sera faranno il loro esordio contro la Francia. Una soddisfazione in più per il Frosinone, desideroso di garantire continuità a questa bella e affascinante scommessa.