Vigili non pagati per le partite: il Comune di Napoli minaccia di pignorare i conti del club

25.02.2024 19:00 di Stefano Martini Twitter:    vedi letture
Vigili non pagati per le partite: il Comune di Napoli minaccia di pignorare i conti del club
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Quando sembrava tornato il sereno tra il Napoli e il Comune, ecco una nuova diatriba. Non per lo stadio, stavolta, ma per i vigili urbani. Come riportato da La Repubblica oggi, il club di Aurelio De Laurentiis dovrebbe corrispondere al Comune gli emolumenti per i vigili che hanno prestato servizio al Maradona. Per un totale di nove partite e circa 100 mila euro: Fiorentina, Milan, Union Berlino, Empoli, Inter, Braga, Cagliari, Monza, Frosinone le gare in questione.

Il Comune è passato alle maniere forti e in una sola giornata ha inviato al presidente azzurro 9 “avvisi” per altrettante partite, giocate allo stadio Maradona nei mesi scorsi. È un ultimatum al patron del Napoli: o vengono pagati i vigili che hanno prestato servizio in quegli eventi calcistici o il comune minaccia di pignorare i conti. La batteria di 9 avvisi di accertamento è arrivata esattamente 24 ore dopo la discovery dell’indagine della Corte dei conti.

Negli avvisi è specificato che il Comune aveva già inviato al club il rendiconto degli agenti, da pagare entro dieci giorni. Ma il Napoli non ne ha voluto sapere. E si informa che ci sono 60 giorni di tempo per ricorrere al tribunale ordinario. Negli avvisi anche un'avvertenza: in mancanza del pagamento entro 60 giorni, si procederà a misure cautelari e ad esecuzione forzata in danno del debitore, senza la preventiva notifica della cartella di pagamento o di ingiunzione fiscale.