TMW Le pagelle della Fiorentina - Il Gallo Belotti torna a cantare, Ikoné migliore in campo

11.02.2024 17:25 di Stefano Martini Twitter:    vedi letture
TMW Le pagelle della Fiorentina - Il Gallo Belotti torna a cantare, Ikoné migliore in campo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Terracciano 6,5 - Attento in uscita bassa su Kaio Jorge subito all’inizio, deve fare poco altro per tutto il primo tempo. Nella ripresa ferma ancora il brasiliano, arrendendosi solo a Mazzitelli con una deviazione. Sicuro, di nuovo.

Kayode 6 - Il Frosinone cerca per di più lo sviluppo offensivo sulla fascia destra, consentendogli di tenere abbastanza agevolmente sotto controllo Harroui. Potrebbe concedersi persino di affondare, decide di risparmiarsi.

Milenkovic 6,5 - Mette un paio di pezze in avvio, correggendo anche delle imprecisioni del compagno Quarta. Sempre sicuro in fase di contenimento, sfortunato con la deviazione che apre la strada al gol di Mazzitelli.

Martinez Quarta 6,5 - Partenza distratta, si vede ammonito subito. Mette una pezza insaccando con l’ausilio di traversa e Goal Line Techonology il gol del 3-0, ringrazia Terracciano se Kaio Jorge non ha fatto doppietta.
Dal 73’ Comuzzo 6 - Un quarto d’ora più recupero, una ventina di minuti nel totale, perché questo prospetto 2005, promosso a quarto centrale dal mercato di gennaio, possa prendere confidenza.

Biraghi 6 - Dalla sua parte si muove Soule, l’uomo più pericoloso del Frosinone, e in un paio di situazioni in effetti non riesce a controllarne gli spunti. Nel complesso si salva, grazie anche alle imprecisioni altrui.

Duncan 6,5 - Tornato sul livello di forma della seconda parte di 2023, agisce sul lato destro della mediana, dovendo fare i conti col piede debole. E allora che fa? Usa la testa, come per l’assist a Nico Gonzalez.
Dal 73’ Arthur 6 - Entra con la vittoria già in banca e l’obiettivo di mettere perlopiù minuti nelle gambe. Porta in fondo il compito richiesto con la dovuta soglia di attenzione nella gestione palla.

Mandragora 6 - Buon dinamismo, discreta gestione sui palloni che capitano dalle sue parti, ma doveva e poteva sfruttare meglio l’occasione in inserimento nel primo tempo. Per fortuna sua e di tutti, non inciderà.

Ikone 7,5 - Il turno di riposo per squalifica sembra avergli fatto bene, è in una versione mai vista finora in stagione. Propizia il canto del Gallo e insacca il suo primo centro in questo campionato. Finalmente migliore in campo.

Beltran 6 - Ricollocato sulla trequarti come clone di Bonaventura, si vede che si sente più un attaccante anche da come va a schiacciarsi accanto a Belotti. Apre qualche spazio, ma non riesce a farlo per se stesso.
Dall’83’ Barak 7 - Qualche minuto per ritrovare spunti, brillantezza e una minima forma ideale su cui costruire il futuro prossimo. Raccoglie l’invito e trova il primo gol in campionato in questa stagione.

Gonzalez 7 - Al ritorno da titolare, in un pomeriggio di gioia sembrava quello che non era stato invitato. Riesce però con pazienza ad iscriversi anche lui alla festa del gol, firmando il quarto con una bella acrobazia.
Dal 60’ Bonaventura 6,5 - Entra per fare l’esterno d’attacco, come gli sta capitando più di una volta nelle ultime settimane. Non pone resistenza né appunti alla mossa del suo allenatore, entrando nel quinto gol.

Belotti 7 - Non era mattina ma pranzo, al Franchi però si è nitidamente sentito il canto di un Gallo che mancava da oltre 4 mesi. In più, tanta voglia di lottare e sacrificarsi: biglietto giusto per la prima da titolare in viola.
Dal 73’ Nzola 6 - Italiano prova a vedere se c’è gloria anche per l’angolano, con la partita già in cassaforte. Potrebbe trovarla ma è fermato da Turati, sul prosieguo arriva il gol di Barak.

Vincenzo Italiano 7 - Un paio di sorprese nelle formazioni ufficiali: assente Bonaventura, Beltran viene arretrato così da far posto all’esordio da titolare nella Fiorentina di Belotti. Il Gallo gli fornisce la miglior risposta possibile: sacrificio, pressing, ma soprattutto il gol del vantaggio. L’immediato raddoppio firmato Ikoné apre ufficialmente gli argini e lascia il Frosinone sotto diversi litri d’acqua. Prima vittoria in campionato nel 2024 della Fiorentina, più rotonda e convincente di così era difficile.

CLICCA E SCOPRI TUTTO SU FIORENTINA-FROSINONE