Frosinone, tecnica e fisicità: alla scoperta del neo acquisto giallazzurro Riccardo Ciervo

06.07.2022 12:30 di Francesco Cenci   vedi letture
Frosinone, tecnica e fisicità: alla scoperta del neo acquisto giallazzurro Riccardo Ciervo
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Insidefoto/Image Sport

Riccardo Ciervo è uno dei promettenti tre acquisti arrivati dal Sassuolo in casa Frosinone, in questo inizio di sessione estiva di calciomercato. Ciervo è un attaccante laterale, un esterno vecchio stile che può contare su buoni mezzi tecnici e una fisicità imponente. Piede destro naturale, predilige giocare a sinistra ed è molto abile nel saltare l’avversario e nell’arrivare al cross dopo lunghe sgroppate sulla fascia. Non disdegna neppure la possibilità di accentrarsi per tirare il tiro.Nell'estate del 2016 Ciervo lascia Latina, sua città natale, per trasferirsi a Roma, dove comincia la trafila nel settore giovanile giallorosso, e  a scalare le gerarchie a suon di prestazioni convincenti. In Under 17 comincia a far parlare di sé quando la Roma raggiunge la finale Scudetto proprio grazie a una rete dello stesso attaccante, che fece gol in semifinale contro il Napoli. Notato da tutti gli scout ed addetti ai lavori come uno dei prospetti più promettenti d’Italia, la Roma decide di blindarlo. Nonostante nell’estate 2020 la Sampdoria vada a bussare per lui alle porte di Trigoria, la dirigenza giallorossa opta per una sua permanenza nella squadra capitolina dove, in Primavera, totalizza 29 presenze condite da 5 assist e 3 gol. Numeri importanti, conditi dal prolungamento del suo contratto col club capitolino fino al 2024. Paulo Fonseca lo nota e inizia a convocarlo anche in prima squadra. Nella stagione 2020/21 è presenza quasi fissa nell’elenco dei convocati nelle sfide di Europa League, guadagnandosi la prima chiamata il 26 novembre 2020 in Cluj-Roma 0-2. Per la prima convocazione nel massimo campionato italiano deve invece aspettare il 6 febbraio successivo, quando il tecnico portoghese lo convoca per la sfida contro la Juve di Cristiano Ronaldo. Con la prima squadra giallorossa non riuscirà ad esordire, però, nonostante rappresenti un punto di riferimento per i compagni delle giovanili e sia apprezzato da tanti addetti ai lavori.Ciervo era stato seguito già dall’anno scorso da Angelozzi, ma la Roma in quel caso si mise di traverso alla proposta del club di Viale Olimpia di prenderlo in prestito con un diritto di riscatto. L’esterno offensivo sinistro ha disputato la scorsa metà di campionato con la Sampdoria, andando in campo in 12 partite. Poi il suo trasferimento a titolo definitivo al Sassuolo in Emilia però, complice l’abbondanza nel reparto avanzato, Ciervo non ha trovato spazio. Ora per l'attaccante classe 2002, la grande occasione di cimentarsi in un torneo competitivo, quale si prospetta il campionato cadetto nella prossima stagione, in una piazza ambiziosa e che dà spazio ai giovani come quella di Frosinone.