Emergenza Coronavirus. Le richieste del calcio al Governo: cassa integrazione per B e C

27.03.2020 13:30 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Emergenza Coronavirus. Le richieste del calcio al Governo: cassa integrazione per B e C

Secondo quanto riporta l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il mondo del calcio ha preparato le proposte da presentare a Ministero dello Sport e CONI, per fronteggiare la crisi data dall'emergenza Coronavirus. Ieri è stata stilata la lista e oggi arriverà ai diretti interessati: riconoscimento dello stato di crisi, sospensione del canone per l’affitto degli impianti, estensione della cassa integrazione anche ai calciatori di B e C con uno stipendio massimo di 50 mila euro annui, un fondo “salva calcio” inizialmente alimentato dalla FIGC per aiutare le società in difficoltà. La filosofia del documento è quella già annunciata: niente aiuti economici, ma la costruzione di percorsi che possano favorire un nuovo inizio.