Crotone, Vrenna: "Si respira un'aria di normalità. Il ritorno in campo sarà uno choc positivo"

02.06.2020 12:30 di Andrea Pontone Twitter:    Vedi letture
Crotone, Vrenna: "Si respira un'aria di normalità. Il ritorno in campo sarà uno choc positivo"

Il calcio italiano riprende. Appuntamento al 20 giugno per i campionati. “Abbiamo sempre detto che ricominciare con delle certezze sulla sicurezza ci avrebbe visto favorevoli. Si respira un’aria di normalità”, dice a TuttoMercatoWeb il dg del Crotone, Raffaele Vrenna.

Come immagina la prima dopo tanto tempo?
“Sarà un po’ surreale. Dopo tanti mesi di stop, il ritorno sarà uno choc positivo. Il calcio è mancato a tutti”

Si giocherà a porte chiuse.
“Ho sentito varie proposte, qualcuno parlava di far entrare la gente anche se senza affollamenti, da luglio. In questo caso la priorità andrebbe agli abbonati. Qualora vi fossero ancora posti liberi questi andrebbero messi in vendita”.

Dopo il lungo stop si riparte quasi da capo.
“Ci sono squadre che hanno recuperato parecchi infortunati, sarà un campionato nuovo. Addirittura c’è chi è all’ottavo posto e potrà ambire a scalare la classifica. Sarà dura per tutti”.

Che impressione le ha fatto vedere la Bundesliga?
“Sono stati bravi ad iniziare presto. Un po’ tutti stiamo guardando la Bundesliga. Chi mastica calcio cerca di guardare più partite possibili”.

Questi mesi di stop non siete stati con le mani in mano.
“Abbiamo parlato con diversi agenti e dirigenti. Ma non abbiamo obiettivi sicuri, perché siamo stati nell’incertezza. Sicuramente abbiamo visionato diversi profili, ci guardiamo intorno”.

Benali andrà al Parma o rinnoverà con voi?
“Per noi è un giocatore fondamentale. È con noi da diversi anni, è in scadenza e faremo di tutto per trattenerlo. Sa che il Crotone tiene tanto a lui e che al di là della categoria sarebbe uno dei titolari inamovibili. È cosciente di quanto valga per noi e penso che questo influirà nella sua scelta finale”.

Maxi Lopez resterà?
“Ricomincerà il campionato, abbiamo un’opzione in caso di promozione. Vedremo cosa succederà. Ha avuto un infortunio durante la stagione e anche per questo ci ha dato poco. Aspettiamo le prossime partite, speriamo che questo tempo abbia giovato anche a lui”.

L’uomo mercato della B?
“È una B con tanti calciatori interessanti. Molti hanno puntato sull’esperienza. Da noi si sono messi in mostra Crociata e Zanellato. In B in generale direi Tutino, ma era già affermato”.

E intanto si cerca una soluzione per prolungare i contratti dei calciatori in prestito sino a fine stagione.
“ Noi ne abbiamo qualcuno. Marrone ad esempio che è un giocatore fondamentale per noi. Qualche deroga sarà inevitabile. Si troverà una soluzione”.