Ciano a Dazn: "Con Nesta ci siamo detti che così non andava. Io eroe di questi playoff? Perché no..."

31.07.2020 23:04 di Andrea Pontone Twitter:    Vedi letture
Ciano a Dazn: "Con Nesta ci siamo detti che così non andava. Io eroe di questi playoff? Perché no..."
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Camillo Ciano si è espresso in questo modo ai microfoni di Dazn a margine dell'1-1 interno contro il Pisa:

Cosa ti è venuto in mente quando hai dovuto calciare il rigore?
"Niente. Semplicemente di metterla dentro, perché sapevo che era molto, molto importante per centrare i playoff. Per fortuna ci siamo riusciti: adesso, da questa partita, dobbiamo ripartire. E fare bene questi playoff".

Due anni fa il Cittadella fu la porta per la finale: con quale spirito ci arrivi?
"Ci arriviamo con lo spirito di sempre: andare lì, fare la partita e cercare di vincere, perché è l'unico risultato che dobbiamo ottenere per andare avanti. Adesso ci carichiamo e poi pensiamo ad organizzare questa nuova battaglia".

Cosa vi siete detti in settimana con Nesta?
"Ci siamo detti che così non andava, perché a febbraio eravamo secondi e ci siamo giocati i playoff all'ultima partita, quindi c'è stato qualcosa che non andava. Però abbiamo trovato lo spirito giusto e si è visto già questa sera. Adesso dobbiamo cercare di vincere le prossime partite".

Due anni fa sei stato l'eroe della sfida contro il Palermo: ti aspetti di essere di nuovo l'uomo-playoff del Frosinone?
"Io scendo in campo per fare bene, aiutare i miei compagni e cercare di fare gol. Mi sento bene e perché no, posso dare una mano ai miei compagni per centrare l'obiettivo".

Oggi Maurizio Stirpe compie 62 anni.
"Gli rivolgo gli auguri a nome di tutta la squadra, spero gli sia piaciuto il regalo che gli abbiamo fatto".

A chi dedichi questo rigore?
"A mia moglie, ai miei bambini. Sono a casa. Ogni giorno mi danno la forza per vivere meglio".