TMW - Ascoli, le pagelle dei bianconeri

18.10.2020 13:30 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: tmw
TMW - Ascoli, le pagelle dei bianconeri
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Leali 6,5 – In una serata piuttosto tranquilla compie però due autentici miracoli su Tabanelli e Novakovich. Non può molto sul gol.

Pucino 6,5 – Ottima prova del capitan bianconero, che macina chilometri. Concede pochissimo e in avanti sa far male, sfiora il gol nel primo tempo. Stoico nel finale, quando gioca con una caviglia gonfia.

Brosco 6 – Costretto a volte alle cattive, non molla un centimetro. Sempre preciso in anticipo.

Spendlhofer 6 – Buona prova anche per il difensore austriaco, dominatore incontrastato sulle palle alte. Annulla Ciano e Parzyszek.

Kragl 6 – Non impeccabile in difesa, si fa notare per le solite bordate dalla distanza. Sfiora il pareggio allo scadere con la sua punizione che si stampa sulla traversa.

Cavion 6,5 – Uomo ovunque dell’Ascoli. Accorcia, ricuce, rifinisce e dispensa assist per i compagni. Va vicino al pareggio nella ripresa. Dall’86’ Matos sv

Saric 6,5 – Ottima prova anche per il centrocampista bosniaco, che giganteggia in mezzo al campo. Fisico e qualità per questo promettente ventitreenne.

Sabiri 6 – Si accende a sprazzi, dimostrando lampi di grande classe, ma a volte si accartoccia su sé stesso. Dall’86’ Gerbo sv

Chiricò 6 – Nel primo tempo è la spina nel fianco per il Frosinone quando rientra sul mancino. Sfiora due volte il gol mettendo in difficoltà la retroguardia ciociara. Cala vistosamente nella ripresa e rischia di combinarla grossa quando regala letteralmente la chance del vantaggio a Tabanelli. Dal 70’ Cangiano 5,5 – Il suo ingresso non riesce a dare la scossa ai suoi.

Bajjc 5,5 – Serata in ombra per il bosniaco, che gioca pochi palloni e non riesce a rendersi pericoloso. Dal 55’ Vellios 5 – Ingresso impalpabile del greco, costretto ad abbandonare il campo nel finale.

Pierini 6 – Gara propositiva, sulla sinistra costringe sempre i canarini al raddoppio. Spinge tanto, ma non riesce a pungere come vorrebbe.