Stirpe: "Senza tifosi allo stadio, sponsor e tv non saranno contenti"

03.04.2020 07:00 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: TuttoSport
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Stirpe: "Senza tifosi allo stadio, sponsor e tv non saranno contenti"

Tutto Sport, ieri in edicola, riporta le paorle del presidente del Frosinone Maurizio Stirpe, sulla vicenda stipendi calciatori

«A mio parere devono essere tenuti in considerazione in parallelo i fatturati di questa annata e di quelle future. Altrimenti il calcolo sarebbe parziale. Il taglio degli ingaggi deve essere visto in questa prospettiva. Potrebbe essere necessario ridiscutere i contratti pluriennali, non solo lo stipendio della stagione in corso». Per questo - continua il giornale - Stirpe aveva proposto di unificare questa stagione e la prossima in modo da essere sicuri di completarla in condizioni ottimali, con la sicurezza di ripartire con gli stadi aperti, senza porte chiuse. «Temo che ricominciare senza i tifosi obbligherà a conteggi economici parziali, perché non saranno contenti né gli sponsor, né le tv, né il pubblico. E quindi tutte le variabili, dai diritti tv al botteghino ai compensi commerciali, resterebbero indeterminate».

Infine, Tutto Sport ricorda la deadline: "Gli stipendi fino al termine di febbraio andavano saldati entro il 16 marzo. Ora resta la scadenza di fine giugno. Quindi, secondo alcuni presidenti, l’argomento ingaggi non è impellente. Ed è possibile studiare attentamente le linee guida su come affrontare la questione nel tavolo tecnico con l’Aic."