SALA STAMPA - Nesta: "Adesso bisogna cancellare e andare avanti. Primo tempo non sufficiente"

20.09.2019 23:51 di Luca Frasacco   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
SALA STAMPA - Nesta: "Adesso bisogna cancellare e andare avanti. Primo tempo non sufficiente"

Al termine di Frosinone-Venezia, Alessandro Nesta è intervenuto nella sala stampa del Benito Stirpe, queste le sue parole: 

"Dionisi? Non l’ho ancora visto? Non so niente, ma in questo momento è all’ospedale. Ha avuto una botta al costato. Sicuramente non abbiamo fatto una buona partita a livello di gioco, ma credo che il Frosinone meritasse di più stasera. Nel secondo tempo tanti tiri nostri. Con l’Entella l’abbiamo condotta meglio, forse non siamo liberi, ma non abbiamo raccolto quello che volevamo. Dobbiamo togliere le scorie dell’anno scorso, tanta gente è delusa.

Brighenti a destra? Per cambiare qualcosa e fare un palleggio più alto, nel primo tempo qualche spazio lo abbiamo trovato… Anche oggi abbiamo vinto poche seconde palle.

La contestazione a fine partita? La tifoseria ha visto una squadra che va motivata. C’è stata una sveglia, ci hanno dato un segnale, lo accettiamo.

Se c’è confusione in campo? Abbiamo fatto partite migliori, giocate meglio, i risultati danno serenità e coraggio. Non abbiamo giocato bene ma conosciamo il momento, un po’ di peso addosso ci viene. Per me il tutto si risolve trovando serenità ed entusiasmo. Giocare preoccupati e con l’ansia potrebbe diventare un problema. Ad inizio anno siamo partiti col bel gioco, adesso stiamo calando, dobbiamo trovare serenità. Serve trovare la testa libera, ed il piacere di giocare. Il primo tempo non è stato sufficiente. Novakovich è da poco con noi. In fase difensiva quando la mezz’ala usciva sul terzino tutti gli altri dovevano andare a scalare sull’uomo e non lo hanno fatto. 

Dobbiamo lavorare su tutto, gli attaccanti hanno fatto i loro errori, i terzini uscivano in ritardo sulla mezzala. Dobbiamo migliorare, bisogna migliorare con il lavoro che non è solo lavoro tattico. L’entusiasmo fa la differenza. Le neo-promosse stanno andando tutte bene. Adesso bisogna cancellare e andare avanti".