Le pagelle del Cittadella - Non basta Diaw, male i subentrati

06.08.2020 05:00 di Stefano Martini Twitter:    Vedi letture
Fonte: tmw
Le pagelle del Cittadella - Non basta Diaw, male i subentrati

Paleari 6,5 – Salva a più riprese il risultato, con autentiche prodezze come quella su Novakovic, ma non può nulla sui tre gol ciociari.

Ghiringhelli 6 – Talvolta in sofferenza, nella prima frazione è dal suo lato che arrivano i pericoli maggiori. Dopo un inizio difficile trova le contromisure e offre una buona prova.

Perticone 6 – Ottima gara dell’ex Salernitana che si francobolla a Dionisi annullandolo. Dal 46' Frare 5,5 - Gara non impeccabile del centrale di Venturato, che commette diverse sbavature.

Adorni 6 – Gara autoritaria del capitano granata, che si fa sentire con le buone e le cattive sugli attaccanti ospiti.

Benedetti 6 – Ingaggia un bel duello sulla propria corsia con Paganini, riuscendo a tenere a bada il suo dirimpettaio. Poche proiezioni offensive, gara principalmente difensiva.

Proia 6,5 – Tanto dinamismo e grinta, corre per quattro e offre ai compagni diversi palloni invitanti.

Vita 5 – Prova a pungere con i suoi inserimenti senza palla, ma non riesce mai ad incidere. Dal 76' Iori 6 - Mette ordine in mezzo al campo, pur senza strafare. Saluta il Cittadella con una sconfitta pesante.

Branca 6,5 – Buona prova del centrocampista granata, che gioca a tutto campo. Tante verticalizzazioni per i compagni, mentre nel secondo tempo regolamentare sfiora due volte il gol.

D’Urso 6 – Buona prova fin tanto che resta in campo. Orchestra diversi contropiedi con la giusta lucidità e innesca l’azione del momentaneo raddoppio. Dal 75' Panico 5,5 - Il suo ingresso non riesce a scuotere i compagni. Incide poco.

Rosafio 6 - Si sacrifica tanto in pressing e si guadagna il rigore che sblocca la gara. A tratti incontenibile, manda in difficoltà la difesa ciociara. Dall'81 Stanco 5 - Sempre in ritardo in area di rigore, non riesce mai a concludere.

Diaw 6,5 - Due gol che non bastano al Cittadella per raggiungere la semifinale. Il numero 9 offre una prestazione lodevole, tenendo in apprensione per tutta la gara la difesa ospite con i suoi scatti e le sue percussioni. Dal 117' Camigliano sv