La solitudine di Camillo Ciano: cade tre volte, ma l'arbitro non fischia. E poi accade quel che accade...

11.07.2020 17:30 di Andrea Pontone Twitter:    Vedi letture
La solitudine di Camillo Ciano: cade tre volte, ma l'arbitro non fischia. E poi accade quel che accade...

Dopo il 2-0 siglato da Amato Ciciretti dal dischetto nella sfida tra Empoli e Frosinone, il numero 28 dei canarini Camillo Ciano si è ritrovato da solo nei dintorni del dischetto di centrocampo. A una decina di metri di distanza, Nicola Citro. Deluso il fantasista di Marcianise: dopo tre "mezzi falli" subiti, non si è visto fischiare dall'arbitro calcio di punizione (avrebbe potuto piazzare nel cuore dell'area un bel cross) ed ha poi assistito all'azione che ha portato al fallo di Beghetto su Frattesi.