In questo momento il Frosinone non può permettersi di tenere Soulé lontano dalla porta

02.04.2024 16:30 di Andrea Pontone Twitter:    vedi letture
In questo momento il Frosinone non può permettersi di tenere Soulé lontano dalla porta
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La stagione è agli sgoccioli, le partite pesano, la palla scotta e il Frosinone è in zona rossa: se non fa punti, va in Serie B. Per fare punti bisogna segnare. Fin qui, in campionato la scelta di Eusebio Di Francesco riguardo il calciatore giallazzurro più talentuoso - ovvero Matias Soulé - è stata netta: lo faccio giocare sulla trequarti perché grazie a lui tutta la squadra riesce a portarsi in avanti palla a terra. La partita di Genova testimonia che Soulé deve giocare davanti, vicino alla porta: più volte in stagione l'argentino ha fatto sì che un compagno di squadra si trovasse da solo davanti al portiere, e quel compagno ha sbagliato. Le occasioni più importanti devono capitare, d'ora in poi, sui piedi del calciatore più talentuoso, ovvero Soulé. Per portarsi in avanti a livello di baricentro, in questo momento della stagione dove ogni palla persa può essere cruciale, la soluzione è semplice: lanci lunghi.

CLICCA QUI PER SAPERE TUTTO SU GENOA-FROSINONE