Capozucca a Tmw: "Spadafora non è un amante del calcio, questo lo hanno capito tutti"

19.05.2020 11:30 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Capozucca a Tmw: "Spadafora non è un amante del calcio, questo lo hanno capito tutti"

"Spadafora non è un amante del calcio, questo lo hanno capito tutti. Ha un certo tipo di avversione verso questo sport”. Così a TuttoMercatoWeb Stefano Capozucca. “Il calcio - spiega il dirigente ex Genoa - è uno sport, ma soprattutto un’industria composta da gente che lavora. Se il calcio si fermasse la perdita sarebbe importantissima. Ripartire comporta qualche problema, ma lo spirito deve essere quello di avere certezze e di convivenza con il virus”.

Cosa direbbe a Spadafora se lo incontrasse?
“Gli manifesterei la mia delusione per alcune sue affermazioni. Non so da cosa derivi la sua riluttanza. I calciatori sono una parte dello sport, il calcio è un indotto. Gli direi di riflettere, il calcio non è uno sport normale ma un’azienda. La cessazione produrrebbe un’eccessiva mole di disoccupazione. Non ci sono sono i calciatori che guadagnano tanto, una società è fatta di tante persone. E poi ci sono le attività che ruotano attorno al calcio. Penso ai baracchini di San Siro, vivono vendendo panini e bandiere”, questa una parte dell'intervista a Tuttomercatoweb dell'ex Frosinone Stefano Capozucca