L'ANGOLO DEL TIFOSO - Tonino Palma: "Credo molto in questo Frosinone. Lecce e Sassuolo gare crocevia della stagione"

27.02.2024 09:00 di Francesco Cenci   vedi letture
Tonino Palma, tifoso Frosinone
Tonino Palma, tifoso Frosinone

Per la nostra rubrica "L'angolo del tifoso", dedicata ai supporter giallazzurri, abbiamo il piacere di intervistare Tonino Palma, un tifoso di lunga data molto appassionato.

Tonino, contro la Juventus, un Frosinone sfortunatissimo per il modo in cui è maturata la sconfitta negli ultimi secondi del recupero. Qual è la tua lettura sulla partita dell'Allianz Stadium?

"Prendere gol dopo due minuti fuori casa contro la Juventus avrebbe tagliato le gambe a chiunque. Detto questo, secondo me mister Di Francesco, a cui va tutta la mia stima, la partita l'aveva preparata bene. I nostri Leoni hanno affrontato i rivali a testa alta senza risparmiarsi. Spero solo che questo periodo nero sia finito".

Nelle gare giocate in trasferta, il Frosinone ha il peggior rendimento del campionato, con appena 3 punti raccolti. Come ti spieghi questa metamorfosi  piuttosto pesante della squadra di Di Francesco, rispetto alle gare disputate allo "Stirpe"?

"Questa è una domanda a cui sinceramente non saprei rispondere, visto la mole di gioco che produciamo non riusciamo mai a concretizzare. Alla fine, a livello mentale, tutto ciò è controproducente".

Molti giocatori arrivati in Ciociaria a gennaio hanno avuto problemi. Ora il mister giallazzurro sta recuperando pian piano i suoi effettivi: secondo te, i nuovi innesti potranno dare un contributo valido nel raggiungimento dell'obiettivo salvezza?

"Io credo molto in questa squadra, penso che mister Di Francesco, appena riuscirà a recuperare gli infortunati avrà una buona rosa a cui attingere per poter schierare una buona formazione. Non dimentichiamo gli infortunati, Marchizza, Kalaj ragazzo molto sfortunato ma di prospettiva di cui sentiremo parlare, Oyono e via di seguito. Mi auguro veramente di avere tutta la rosa a disposizione al più presto per invertire questa marcia".

Dopo la cocente sconfitta per il modo in cui è arrivata contro la Juventus, i canarini sono ora attesi da due scontri da dentro o fuori, contro Lecce e Sassuolo. In cosa dovrà essere bravo mister Di Francesco nel preparare queste delicatissime sfide?

"Queste prossime due partite saranno il crocevia della stagione. I ragazzi devono tirare fuori la rabbia e la tigna per portare a casa i punti che meritiamo. Di Francesco saprà dare la carica giusta alla squadra, sono certo. Non dimentichiamo che abbiamo regalato 5 punti agli avversari e questo la dice lunga (Cagliari, Lecce e Juventus)".

In chiave salvezza notiamo un Empoli in netta ripresa nelle ultime giornate, Verona e Cagliari non mollano la presa. Mentre Salernitana e Sassuolo paiono le formazioni più in difficoltà: chi secondo te, riuscirà a spuntarla ed evitare la retrocessione in B?

"Mi sento di dire che vedo male la Salernitana mentre è in gran spolvero l'Empoli. Le altre squadre dovranno combattere fino alla fine".

Per finire: qual è il messaggio che ti senti di dare a tutti i tifosi ciociari, e soprattutto alla squadra giallazzurra in vista di questo delicatissimo rush finale di Serie A?

"A noi tifosi  chiedo di continuare come sempre a sostenere la squadra, specialmente in questo momento come abbiamo sempre fatto. Le critiche non portano a nulla. Ai giocatori chiedo di essere - cattivi - come non mai e di crederci sempre. Bisogna evitare qualche dribbling di troppo e cercare qualche tiro in porta in più, anche da fuori area. Io credo molto in Cheddira, lo seguo da anni, mi piace molto. Spero si sia sbloccato contro la Juventus, se inizia a segnare ci toglieremo delle soddisfazioni. Voglio fare una raccomandazione ai ragazzi: non mollate mai!! Ogni tanto a fine partita un saluto anche alla Curva sud ci può stare. Forza Leoni!!"