Umiltà, corsa e sacrificio: Frosinone, (ri)ecco Andrea Beghetto

07.11.2018 12:30 di Andrea Pontone Twitter:   articolo letto 603 volte
Umiltà, corsa e sacrificio: Frosinone, (ri)ecco Andrea Beghetto

Una prima opportunità che non si sciupa mai, una seconda chance ripagata con la più convincente delle prove. Andrea Beghetto, eletto Man of the match dell'incontro sostenuto dal Frosinone in trasferta contro il Parma, si è rivelato l'autentica sorpresa delle ultime due uscite in campionato dei giallazzurri. Tra costanza ed umiltà, il terzino canarino ha saputo (ri)prendersi carico del gruppo, così come fece - a suon di prestazioni convincenti e sempre sopra le righe - l'anno scorso in Serie B.

Due le volte in cui, consecutivamente, Moreno Longo si è affidato all'ex Spal per tappare i buchi della corsia mancina. Una chicca che dal punto di vista statistico non sbroglia la matassa del ballottaggio con Molinaro, ma che senz'altro a livello di gerarchie incide e non poco. Visti i tanti giocatori a disposizione, il tecnico ciociaro chiede ai suoi di farsi trovare sempre pronti nel momento in cui siano chiamati in causa. E Beghetto questo lo sa bene: il gregario di Longo è tornato a pedalare lungo la corsia di competenza. Per una lunga, nuova e meravigliosa avventura.