Ai nostri microfoni Ivan Cardia (Tmw): "Il Frosinone è andato a corrente alternata, obiettivo minimo da raggiungere sono i playoff. Mercato? Bisogna recuperare Cocco"

26.10.2016 12:30 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
Ai nostri microfoni Ivan Cardia (Tmw): "Il Frosinone è andato a corrente alternata, obiettivo minimo da raggiungere sono i playoff. Mercato? Bisogna recuperare Cocco"

Abbiamo fatto nei giorni scorsi una lunga chiacchierata con il collega Ivan Cardia, giornalista di Tuttomercatoweb.com e esperto di Serie B. Abbiamo parlato di Frosinone e non solo.

Ciao Ivan, allora un giudizio su questa Serie B: "È la Serie B a cui siamo abituati: tante sorprese a inizio stagione, qualcuna che riesce a confermarsi nel lungo periodo. E poi almeno una corazzata che quando accelera lascia tutti indietro: l'anno scorso il Cagliari, quest'anno il Verona. Senza tralasciare i tanti giovani in vetrina: Brescia, Ascoli e Perugia su tutte sono squadre con diversi ragazzi di cui sentiremo parlare a lungo. Gli scaligeri a livello di collettivo hanno qualcosa in meno dei sardi, però a livello di singoli hanno alcune individualità, Pazzini in primis, del tutto fuori categoria. Mi aspetto che alcune delusioni di inizio stagione, Bari soprattutto ma anche Cesena e Novara, risolvano i loro problemi e tornino in posizioni più confacenti alle potenzialità dei propri organici. C'è poi sempre curiosità di vedere dove arriveranno le sorprese di inizio stagione. La B ci ha abituato alle cosiddette favole, purtroppo o per fortuna. Per fortuna perché sono belle storie da raccontare, purtroppo perché se l'eccezione diventa la regola vuol dire che qualcosa nel sistema non funziona. Il Cittadella ha sorpreso tutti, anche perché rispetto a Benevento e SPAL ha operato poco sul mercato. Segno di un grande livellamento, anche rispetto alla Lega Pro: Alessandria e Cremonese, Parma e Venezia, Foggia e Lecce, per dirne due a girone, potrebbero dire la loro in cadetteria senza problemi".

Ivan che ne pensi del Frosinone? "Il Frosinone fin qui mi pare vada a corrente alternata. Rispetto alla gestione Stellone mi pare vi sia qualche certezza in meno, penso anche alle tante discussioni sul modulo. Sulla carta, è una delle favorite per la vittoria finale e deve dimostrarlo con la continuità nei risultati. Personalmente, nella griglia di partenza l'avrei messa alle spalle di Verona e Bari, assieme al Carpi. I playoff li considererei obiettivo minimo, il secondo posto mi pare comunque alla portata. Per il primo, penso che nel lungo periodo non ci sia storia per nessuna a parte il Verona.

Pensi che ci siano bisogno di intervenire a gennaio sul mercato? "Per quanto riguarda il mercato, non credo servano grossi accorgimenti. Forse un innesto a centrocampo, per aumentare le scelte a disposizione di Marino. In avanti, recuperare un giocatore come Cocco potrebbe essere il vero acquisto.