Gravina sul VAR e sulla Superlega: "VAR? La tecnologia ha bisogno di essere sperimentata. Superlega? Pericolosa per il futuro del calcio"

06.11.2018 10:45 di Stefano Martini Twitter:   articolo letto 264 volte
Fonte: figc
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Gravina sul VAR e sulla Superlega: "VAR? La tecnologia ha bisogno di essere sperimentata. Superlega? Pericolosa per il futuro del calcio"

Cosi il presidente della FIGC Gabriele Gravina ai microfoni di “Radio Anch'io Sport” su Rai RadioUno sugli argomenti VAR e Superlega

VAR“Quando si fa ricorso alle innovazioni tecnologiche, l'Italia è all'avanguardia. Margini di miglioramento ci sono, ora esiste un protocollo stabilito dall'IFAB e gli arbitri si stanno attenendo a questo: ciò implica una discrezionalità, delle valutazioni, e si possono commettere degli errori, però limitati al minimo indispensabile. L'anno scorso tutti abbiamo valutato positivamente l’introduzione del VAR: tutti gli episodi sono esaminati e ciò elimina alcune tensioni che in passato hanno condito le nostre domeniche. La tecnologia ha bisogno di essere sperimentata, eviterei una moviola al VAR: questo potrebbe creare ulteriori tensioni e il calcio ne ha già tante. La classe arbitrale è una delle nostre eccellenze, anche a livello internazionale, e sono convinto sia necessario attivare maggiori confronti per far conoscere i principi del protocollo affinchè non nascono cattive interpretazioni”.

SUPERLEGA“E' un modo per sradicare una spinta storica e positiva, il radicamento del calcio con le culture del territorio. Mi sembra una fuga in avanti pericolosa per il futuro del calcio”.