Daniel Ciofani: "Siamo in fiducia, il tempo ci ha aiutati. Il nostro obiettivo non è lontano"

18.11.2018 10:15 di Andrea Pontone Twitter:    Vedi letture
Daniel Ciofani: "Siamo in fiducia, il tempo ci ha aiutati. Il nostro obiettivo non è lontano"

L'attaccante e capitano del Frosinone Daniel Ciofani ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Fantagazzetta. Molti gli argomenti affrontati, tra cui lo stato attuale della squadra giallazzurra e gli auspici per l'epilogo stagionale. Spazio anche al racconto del suo rapporto con il Fantacalcio.

Daniel, la squadra vive un momento positivo con quattro risultati utili consecutivi. Raccontaci questo inizio di campionato.
"Siamo in un momento di fiducia, le prestazioni già c'erano state contro Genoa e Torino ma purtroppo a causa di episodi non siamo riusciti a portare punti a casa. Con un cambio così importante a livello di rosa ed i concomitanti infortuni mio, di Dionisi e di Gori siamo andati in leggera difficoltà. Poi il calendario non ha aiutato, abbiamo affrontato Roma, Juventus, Atalanta e Sampdoria in un momento particolare di forma. Bisognava trovare una quadra, il tempo ci ha aiutati. Io e Gori siamo rientrati dagli infortuni, Campbell ha ritrovato la giusta forma. Così abbiamo trovato l'assetto giusto, siamo in ritardo in classifica e dobbiamo fare punti. Fortunatamente l'obiettivo non è lontano (2 punti dal quartultimo posto, ndr), questo è importante".

Da capitano e grande combattente, quanto è stata dura per te stare fuori tutto questo tempo non potendo aiutare i tuoi compagni nella cavalcata verso la A?
"E' stata dura, siamo un gruppo che si vuole bene. Io sono stato presente, ho seguito la squadra ovunque in trasferta. Potevo solo aiutare a livello morale, ma i compagni di squadra sono stati fantastici".

Sei rientrato in gruppo a settembre, come stai fisicamente? Manca qualcosa per essere al 100%?
"Sì, manca ancora qualcosina, ma quello che ho subito è un infortunio grave e particolare. Sto bene, riesco a fare la prestazione e giocare per novanta minuti. Anzi, devo dire che siete stati un po' cattivi nei miei confronti per quel 5 in pagella contro il Parma (ride, ndr). Secondo me quella è stata una delle mie migliori prestazioni quest'anno".

Raccontaci in breve la tua Lega del Fantacalcio e la tua esperienza di gioco.
"Gioco al Fantacalcio da quando sono piccolo, dai tempi di Batistuta. Crescendo e facendo molta gavetta, non ho trovato molti compagni a cui piacesse giocare. Invece qui a Frosinone lo abbiamo rispolverato e questo è ormai il sesto anno della nostra Lega. Ci divertiamo tra di noi, tra compagni di squadra. La cosa più bella è quando devi giocare e deve capire se schierarti o meno. Questo non ha prezzo".

Da chi è composta la Lega?
"Prima lo facevo sempre con mio fratello, poi al primo anno di serie A ci siamo divisi. I giocatori sono sempre gli stessi, poi negli anni si sono aggiunti nuovi acquisti: Sammarco, Dionisi, Gori, Vigorito, Crivello, Brighenti, il nostro fisioterapista Giovanni Salvatori e Ariaudo".

Su chi hai puntato al fantacalcio quest'anno?
"Ho puntato su Higuain, poi il mio attacco è completato da Belotti, El Shaarawy, Kluivert e Di Francesco. Il sesto attaccante è appunto Ciofani, mi sono preso che ero infortunato e ho speso 1 credito. A centrocampo sto messo bene avendo puntato su Ilicic e De Paul. Posizione in classifica? Non sto messo per niente bene, negli scontri diretti becco sempre quello che fa sempre tantissimi gol. Poi ho giocato parecchie partite in 10 perché ho difensori delle squadre che fanno parecchio turnover come Inter, Roma e Juventus oltre a parecchi infortuni".

E' la prima volta che ti acquisti al Fantacalcio?
"No, anche l'altro anno in serie A mi sono acquistato. Pero' vedo che non sono tanto amato dai pagellisti Fantagazzetta (ride, ndr)".

Il tuo rapporto con i fantallenatori che ti scrivono sui social.
"Non sono un tipo molto social, ma vedo che mi scrivono in tanti. Quando leggo 'Mi raccomando' dico 'Ecco, adesso non segno'. Quando non mi scrivono tipo come contro l'Empoli sono capace di fare anche doppietta. Se mi sono schierato in quella partita? Sì".

Quando stai calciando un rigore pensi al Fantacalcio o ad un probabile +3 o -3?
"Con l'Empoli ho calciato un rigore ma ma non c'ho pensato sinceramente. Nel primo anno in Serie A pero' mi è venuto in mente ed ho pensato: 'se sbaglio, questo è -3'. Però mi è capitato di pensarlo, soprattutto il primo anno".

Diamo qualche consiglio agli amanti del gioco: chi devono acquistare del Frosinone?
"Sicuramente Ciano, perché comunque è un giocatore forte, batte angoli e punizioni. Tra assist e gol è un calciatore che può avere tantissimi bonus. Poi sta facendo bene Chibsah, ma porta pochi bonus".