CONFERENZA STAMPA Moreno Longo: "Qui possiamo svolgere un ritiro nelle migliori condizioni "

19.07.2018 01:45 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
CONFERENZA STAMPA Moreno Longo: "Qui possiamo svolgere un ritiro nelle migliori condizioni "

Dal ritiro del Frosinone calcio in Canada ha parlato in conferenza stampa il tecnico giallazzurro Moreno Longo. Queste le sue parole:

"Innanzitutto ci tengo a ringraziare chi ci ha permesso di essere qui quindi alla società, all'area marketing, agli sponsor e alla città di Toronto che si è messa a disposizione per far vivere questa bellissima esperienza al Frosinone. Detto questo, ma non avevo dubbi, abbiamo potuto constatare di persona che qui si può svolgere un ritiro nelle migliori condizioni possibili e per questo ringrazio tutta l'organizzazione. Pensiamo di poter valutare nel migliore dei modi viste le strutture e l'organizzazione.

Mercato? Il presidente giustamente ha organizzato il mercato in tre step. Noi sapevamo lo slittamento dei playoff e l'inizio abbastanza repentino del campionato di serie A ci mettessero in una condizione di avere tempi ridottissimi per la costruzione della squadra e di tutta l'organizzazione che c'è dietro per preparare il campionato. Una prima fase del mercato è stata completata e noi siamo contenti perchè abbiamo già diversi giocatori che potranno lavorare con il gruppo e conoscerli meglio giornalmente quindi cercheremo di approfondire le conoscenze su calciatori che abbiamo cercato e voluto. Ci accingeremo poi a svolgere questa parte di ritiro con l'intento di amalgamare il più possibile un gruppo che subirà comunque ulteriori cambiamenti

Non è solo una questione di ruoli ma anche di mercato. le possibilità che ci sono di migliorare il Frosinone non derivano solamente dall'esigenza tecnico tattica ma anche dalle opportunità che si possono verificare. In questa linea il presidente e i vari direttori hanno scelto la linea di un rinnovamento dunque quando si verificheranno le condizioni necessarie per migliorare il Frosinone certamente non si tireranno indietro perché come ha detto il presidente questo è un anno dove tutti vogliamo concretizzare gli sforzi fatti per arrivare alla promozione raggiungendo la salvezza. In questo senso la società non lesinerà nessuno sforzo e dunque noi siamo tutti a disposizione di fare il massimo per raggiungere un obiettivo stimolante e che mette tutti nella condizione di ragionare con il noi e non con l'io perché come dico sempre c'è solo una cosa che conta ed è il Frosinone calcio.

Russo, Citro e Konè? Non sono partiti perché erano tre giocatori che avevano trattative in ballo che potevano diventare imminenti e che avrebbero potuto cambiare squadra. Abbiamo dunque deciso di evitare di portarli in Canada e costringerli dopo qualche giorno prendere nuovamente l'aereo ed essere a disposizione delle loro nuove società. Detto questo è normale che con l'arrivo di nuovi calciatori anche qualche giocatore che è qui potrebbe finire sul mercato ed essere cambiato. Ad oggi sono concentrato a lavorare su chi ho a disposizione, poi è normale che se dovessimo migliorare l'organico con altri arrivi per forza di cose bisognerà sfoltire

Modulo? Ho sempre detto che i numeri contano poco e l'anno scorso per svariati motivi abbiamo spesso cambiato modulo riuscendo comunque ad ottenere la promozione. La base su cui stiamo lavorando è il 3-5-2 ed è giusto secondo me dare una fisionomia alla squadra e delle idee ben precise ma è normale che bisogna poi metterci dei giocatori che diano all'allenatore la possibilità di cambiare modulo o a gara in corso o per esigenze di rendimento dello stesso modulo che comunque credo arriveranno perchè sono richieste che sono state fatte alla società

Infortunati? Ariaudo e Daniele Ciofani stanno ancora lavorando a parte, tra qualche settimana torneranno a lavorare con il gruppo. Credo che Ariaudo sarà recuperato prima di Ciofani con cui ci vorrà più calma perchè l'infortunio prevede che quando rientri rientri al 100%. Prevedo che per la fine di agosto, inizi di settembre Daniel sia con il gruppo.

Abbonamenti? Credo che lo spot ai tifosi da parte mia e della società sia stata la conquista della serie A ma soprattutto del come la si è conquistata. Credo che loro debbano essere orgogliosi di noi e noi dobbiamo essere orgogliosi di loro perché credo che contro il Palermo non si è raggiunto solo un grande  traguardo ma si è raggiunta l'alchimia tra squadra e tifosi ed è molto più importante. Ho visto un ambiento dove la si è vinta e raggiunta tutti insieme con questo legame e con questo spirito. Mi auguro che il segnale che ci è sempre stato da parte loro lo sia ancora di più questa volta perché i tifosi sanno quanto sono importanti per noi"