CONFERENZA STAMPA - Marco Baroni: "Servirà una gara di grande impeto"

19.04.2019 10:16 di Stefano Martini Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
CONFERENZA STAMPA - Marco Baroni: "Servirà una gara di grande impeto"

Ha parlato alla vigilia di Cagliari-Frosinone mister Baroni. Queste le sue parole:

"Indisponibili? Cassata anche se tutti gli esami che ha fatto sono negativi preferiamo non rischiarlo. Dunque non verrà nemmeno a Cagliari

Sammarco registra? Ho ancora una seduta di allenamento, vediamo tra lui e Maiello. È possibile anche un rientro di Zampano con Paganini interno. La squadra sta bene, è una settimana corta ma ci siamo allenati bene. Sappiamo di andare ad affrontare una squadra che in casa si fa valere molto anche fisicamente. Non ci interessa cosa faranno loro ma cosa dovremmo andare a fare noi

3-5-2? È impensabile di non giocare con il 3-5-2 senza due attaccanti. Possono essere due prime punte o una prima punta e una seconda punta. Noi in questo momento dobbiamo pensare di creare i presupposti per far gol, soprattutto quando si va a giocare in campi caldi

Bloccare le fasce? Assolutamente sì, perché è una squadra che mette molti cross e creano molta densità in area dunque bisogna arginare i rifornimenti dalle fasce. Dobbiamo dare molta aggressività esterna e limitare questa loro caratteristiche

Valorizzare calciatori di proprietà? Devo essere onesto e non ho avuto nessuna tipologia che va verso questa direzione. Abbiamo solo una direzione ed è quella di fare più punti possibili. Devo mettere sempre in campo la formazione migliore in base a chi sta bene e a chi ha le condizioni psico-fisiche per affrontare queste sei gare. Dobbiamo affrontare queste gare con il piglio di chi non molla un centimetro. Il nostro futuro per il momento e domani e queste sei gare 

Bardi? Quando sono arrivato era infortunato ora si sta allenando bene, abbiamo Sportiello diffidato dunque può capitare che giochi

In questo momento andrà in campo chi merita, chi sta bene e sa reggere la pressione. In questo momento non si può pensare a chi sta in prestito e a chi è di proprietà. La squadra la vedo bene, non ci sono stati cali di concentrazione

Paganini intermedio? Secondo me può essere l'evoluzione del suo ruolo perché è molto bravo nel buttarsi dentro e nel chiudere l'azione. Sto valutando anche perché due settimane fa abbiamo fatto tre  gare in una settimana. Chi ha recuperato, sta bene e mi da garanzie va in campo

Bisogna pensare che c'è anche l'avversario. Con l'Inter ad esempio sapevo che nel primo tempo avrebbero portato molta pressione perché lo fanno spesso. Secondo me abbiamo fatto una buona fase di non possesso perché nel complesso hanno calciato tre volte. È chiaro che bisogna avere maggior equilibrio nella presenza in campo tra primo e secondo tempo. Quando siamo riusciti a mettere un po' di pressione e giocare con impeto abbiamo creato i presupposti per rimettere in piedi una partita che sembrava chiusa. A Cagliari servirà una grande squadra contro una formazione che in casa fa molto bene

4-4-2 mascherato? Abbiamo provato qualcosina in settimana, spesso nella fase di non possesso siamo a quattro dietro. In questa gara sarà un po' difficile perché ci mancano dei giocatori come Cassata che sanno ricoprire"