CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE - Ardemagni: “Porterò ignoranza oltre alle mie qualità”

29.01.2020 12:32 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: Stefano Martini dallo stadio Benito Stirpe
CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE - Ardemagni: “Porterò ignoranza oltre alle mie qualità”

Questa mattina è stato presentato il nuovo attaccante del Frosinone Matteo Ardemagni. Queste le sue parole:

Salvini: "Il Frosinone è l’unica squadra a poter vantare ben tre calciatori tra i quaranta che hanno fatto il record di gol in serie B è ci siamo arrivati grazie all’acquisto di Ardemagni. Questo perché abbiamo sempre cercato di portare qui attaccanti bravi. È la qualità del reparto che sposta le stagioni e sposta le partite. Quando uno può scegliere tra le qualità dei nostri calciatori penso che la società abbia fatto un lavoro perfetto. È importantissimo avere a disposizione anche in panchina calciatori bravi tanto quanto quelli che vanno in campo perché alza il livello" 

Ardemagni“Voglio ringraziare i direttori Salvini e Frara e il presidente per avermi voluto qua. Mi hanno voluto fortemente e questo mi carica. Ho raggiunto la maturità tale per cui ci posso mettere la faccia quando le cose vanno male e prendermi gli applausi quando le cose vanno bene. Anche per questo ho fatto il capitano ad Ascoli.

Concorrenza? Tutti gli attaccanti sono stimolati dalla concorrenza. Ti porta a dare di più in allenamento. Se c’è concorrenza credo che sia un vantaggio, tutti dovranno conquistarsi il posto. Non vengo qui ad avere il posto assicurato, dovrò sudarmi il posto. Anche ad Ascoli è capitato di aver fatto panchina 

Perche non prima al Frosinone? Nel calciomercato ci sono tante dinamiche che rendono le cos’è difficili. Ho ancora tanto da fare, anche se ho fatto pochi gol il popolo di Ascoli mi ha apprezzato perché lottavo e correvo come un bambino. Posso portare ignoranza che può far la differenza abbinata alla qualità del gioco

Addio ad Ascoli? Ho già detto la mia verità, poi se la gente ci vuole credere bene altrimenti problemi loro. Ora indosso questa maglia e voglio pensare a questo 

Numero di maglia? Ci sto pensando da tre giorni, vediamo anche se ci saranno delle uscite, è questione di giorni

Attaccanti? Li conosco, sono calciatori importanti di altra categoria, li conoscevo e li ho sempre temuti

Tanti cambi di maglia? Diciamo che io ho iniziato con il Cittadella e poi sono stato comprato dall’Atalanta. Per un attaccante se non segni cerchi di cambiare squadra perché non ti trovi, se segni tanto ti vogliono altre squadre. Forse anche perché appartenevo all’Atalanta mi mandavano in prestito. Non ho rimpianti, l’unico che ho è quello di essere andato dal Chievo in serie A al Carpi in serie B perché non ho avuto pazienza ma ero più giovane. Sono contento di essere in una piazza da serie A”