SERIE B: Le dichiarazioni dei tecnici nel post partita - Prina: "Risultato esagerato". Gautieri: "Pareggio che ci lascia l'amaro in bocca..."

29.10.2014 14:00 di Andrea Fortini  articolo letto 1300 volte
SERIE B: Le dichiarazioni dei tecnici nel post partita - Prina: "Risultato esagerato". Gautieri: "Pareggio che ci lascia l'amaro in bocca..."

Vi presentiamo di seguito le dichiarazioni rilasciate dagli allenatori de Serie B al termine delle gare dell'undicesima giornata disputate ieri alle ore 20:30 nel secondo turno infrasettimanale della stagione...

Catania - Virtus Entella 5-1

Sannino (All. Catania):  "Complimenti alla squadra perchè sono riusciti a far sorridere il pubblico. Sono felice perchè sono riusciti a farsi applaudire dal pubblico. Non è cambiato nulla, ma adesso possiamo lavorare con più calma - riporta itasportpress.it -. Abbiamo un lungo cammino da fare, dobbiamo fare tante battaglie, alle volte sarà bello, altre meno bello. Solo attraverso il lavoro possiamo costruire una squadra che non so nemmeno io dove arrivare".

Prina (All. Entella): "Credo che il Catania abbia vinto con merito ma mi sento di dire che il punteggio sia decisamente troppo pesante per la mia squadra; per 75 minuti abbiamo tenuto bene il campo e siamo stati capaci di creare le nostre occasioni e di riaprire la partita grazie alla rete di Lanini. Naturalmente siamo molto arrabbiati per il risultato finale ma per quelle che sono le nostre possibilità credo che i ragazzi abbiano fatto una buona prestazione; il campionato ci da la possibilità di rialzare subito la testa. Sarà fondamentale sabato scendere in campo con l'atteggiamento giusto e mantenere per 90 minuti la concentrazione. E' un campionato molto strano; non sono preoccupato per il risultato di questa sera perché la prestazione c'è stata e nonostante riconosca i meriti del Catania penso che il punteggio sia decisamente troppo severo; andiamo avanti per la nostra strada, ho visto una squadra viva che nonostante nove assenze ha fatto bene su uno dei campi piu' difficili della categoria".

Perugia - Avellino 0-0

Rastelli (All. Avellino):  "Abbiamo perso l'occasione per tirare e alla lunga dai la sensazione di non aver osato: era stata preparata così, è stato un peccato perché abbiamo rischiato di perderla senza meritarlo, abbiamo concesso poco al Perugia che non ha mai tirato in porta. I ragazzi hanno fatto una partita straordinaria, di grandissima attenzione e non era facile: stiamo cercando di recuperare un po' di giocatori tra infortuni e squalifiche, quindi le energie oggi erano quelle che erano perché qualcuno sta dando tantissimo senza poter riposare. Ora pensiamo alla partita di sabato che è la più importante: recuperiamo Visconti, anche D'Angelo, Bittante oggi ha fatto una partita straordinaria per attenzione senza mai sbagliare un intervento difensivo. 

Cittadella - Livorno 1-1

Gautieri (All. Livorno): "Abbiamo dominato la gara, questo pareggio ci lascia l'amaro in bocca. Soprattutto per come l'abbiamo preso. Complimenti però al Cittadella per la reazione. Stessa situazione di sabato scorso, che abbiamo perso subendo un tiro in porta. Guardiamo avanti. Luci? Ho parlato con lui l'altro ieri per capire. Ha detto che era pronto, sotto l'aspetto fisico é ovvio che non poteva dare il massimo dopo 7 mesi. Il rigore per il Citta? Non c'era. E comunque va rivisto anche un episodio dubbio su Vantaggiato".

Foscarini (All. Cittadella): "E' un pareggio che vale come una vittoria, sono preoccupato però per i tanti assenti che avrò. Abbiamo concesso qualcosa a una grande squadra, ma ho ritrovato un Cittadella che lotta fino alla fine. Non è stata una giornata felice per la terna. Siamo stati penalizzati, anche sul gol che comunque voglio rivedere. Sull'azione del rigore mancato? Non ci soffermiamo solo su questo. Sui singoli episodi vorrei valutarli bene e non giudicarli a caldo. Abbiamo dimostrato che siamo vivi. Fa piacere avere questo spirito, sono segnali positivi e il pubblico ha apprezzato. Non credo che siamo partiti male, ho visto concetti di gioco giusti. Piccolo appunto? L'approccio magari dev'essere feroce fin da subito. Lora? Speriamo sia solo distorsione".

Vicenza - Modena 0-1

Lopez (All. Vicenza): "Non si doveva perdere anche perché il Modena non ha fatto nulla per vincere, ottenendo con il minimo sforzo il massimo risultato. Abbiamo peccato sui gol subiti, tuttavia ritengo che la partita sia stata fatta, potevamo fare sicuramente qualcosa in più ma c'erano anche molte assenze. Resta una sconfitta immeritata. Il Modena è una squadra esperta, come hanno fatto il primo gol hanno agito di conseguenza. Probabilmente la prima rete dovevamo farla noi. Non sono soddisfatto perché potevamo fare di più ma ricordiamoci che rispetto la partita precedente mancavano sette, otto giocatori, quasi una squadra e di questo aspetto bisogna tenerne conto. Giacomelli deve dare qualcosa di più, cerchiamo di metterlo nelle condizioni migliori. Ha un'opportunità importante e deve cercare di sfruttarla. L'espulsione? Non so il motivo del mio allontanamento dalla panchina. Mi ero un po' agitato perché, come tante altre volte, ritengo ci siano stati dei falli e delle ammonizioni inopportune. Per la prossima gara recupereremo Cinelli e Sbrissa, Di Gennaro speriamo. Cocco e Ragusa non ci saranno ma cercheremo comunque di fare meglio di oggi".

Novellino (All. Modena):  "Abbiamo vinto meritatamente in un campo difficile, continuiamo a lavorare rimanendo umili. Questa è una vittoria importante, guardiamo avanti. Zoboli? Ha avuto un problema al flessore, ma Tonucci non lo ha fatto rimpiangere".

Bari - Pescara 1-1

Mangia (All. Bari): “Abbiamo costruito tanto, colpito un palo, sprecato tante occasioni. devo solo fare i complimenti ai miei ragazzi. Il calcio è questo puoi costruire molto ma non vincere. Questa partita però mi da fiducia per il futuro”.
L’ennesimo rigore contro stava complicando tutto. Il quarto in quattro partite però come sempre non cerco alibi. Quello che invece mi ha innervosito è la perdita di tempo su situazioni di presunti infortuni. Tra barelle e giocatori che si buttano a terra per crampi e poi giocano 95 minuti, la partita viene frazionata incredibilmente. Solo in Italia accade questo e ne viene a perdere anche lo spettacolo”.

Baroni (All. Pescara): "Abbiamo subito la pressione del Bari, ma oggi cercavamo una prestazione con grande spirito di squadra, sacrificio e compattezza. Le scelte che ho fatto avevano questa logica, abbiamo avuto anche la difficoltà di sostituire Fiorillo con Aldegani, magari potevamo portare via la vittoria per come abbiamo saputo soffrire. Prendiamo comunque questo punto, ma soprattutto prendiamo l'atteggiamento che i ragazzi, anche i giovani, hanno saputo mettere in campo. Oggi ho voluto mandare un messaggio non di rottura ma di compattezza: anche i giocatori con maggiore qualità devono capire che in questa categoria bisogna dare l'anima, mai come oggi ho visto sia chi è entrato in campo sia chi è subentrato dimostrare compattezza, da qui dobbiamo ripartire". 

Spezia - Latina 1-1

Bjelica (All. Spezia): "Abbiamo portato a casa un buon pareggio, contro un avversario ostico, soprattutto in difesa. Sono molto contento per l'atteggiamento: tre giorni fa avevamo giocato una partita dispendiosa a Livorno, e non era facile ripetersi questa sera, ma abbiamo fatto bene. Ci abbiamo provato fino alla fine, siamo anche passati al 4-3-1-2 rischiando qualcosa, ma è sempre meglio perdere 3-0 che rinunciare a provarci fino alla fine. Le assenze ci hanno sicuramente penalizzato, ma i ragazzi chiamati in causa hanno risposto alla grande, sono tutti dei gran professionisti. Speriamo comunque di recuperare gli indisponibili per il prossimo match".

Brescia - Crotone 2-1

Iaconi (All. Brescia): "Sono tre punti fondamentali, ottenuti grazie ad una grande prova di carattere e determinazione. Mi è piaciuta la prestazione dei ragazzi perché siamo riusciti a ribaltare lo svantaggio iniziale con la voglia e la cattiveria giusta, due qualità che non devono mai mancare. Nel secondo tempo avremmo potuto gestirla meglio, soprattutto quando eravamo in superiorità numerica. L'unica nota negativa è il fatto di aver subito troppi cartellini, alcuni per errori nostri, altri invece per decisioni discutibili. Andremo a Trapani con una squadra ancora più giovane rispetto a stasera ma la nostra mentalità è sempre quella di scendere in campo per vincere".

Lanciano ProVercelli 2-0

 Roberto D’Aversa (All. Lanciano): “Devo fare i complimenti ai miei ragazzi per come hanno approcciato la gara e per ciò che hanno messo sul campo. Siamo riusciti a fare molto bene entrambe le fasi di gioco, questo è merito della disponibilità dei miei ragazzi. Ci dispiace molto per Cerri, è all'ospedale per fare la risonanza magnetica per ora non si sa nulla riguardo l’entità dell'infortunio. I 18 punti messi in cascina finora sono un buon bottino, però il nostro obiettivo non cambia ed è quello della salvezza".
 

Cristiano Scazzola (All. Pro Vercelli): "Oggi siamo totalmente mancati nella prestazione, questo senza togliere nessun merito al Lanciano. Noi sappiamo e dobbiamo fare di più, in questa gara non siamo mai riusciti ad esprimere il nostro gioco. Questo non poteva che condurci ad una gara di sofferenza, ora ripartiamo per conquistare punti salvezza".