UNDER 21 - Conferenza stampa Di Biagio: "Russia? Non è solo un'amichevole. Italia Svezia? Questa sera tutti davanti la tv"

 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:   articolo letto 830 volte
Fonte: Stefano Martini dalla sala consiliare del Comune di Frosinone
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
UNDER 21 - Conferenza stampa Di Biagio: "Russia? Non è solo un'amichevole. Italia Svezia? Questa sera tutti davanti la tv"

Presso la sala consiliare del Comune di Frosinone ha parlato in vista del match di domani il commissario tecnico della nazionale italiana u21 Luigi Di Biagio. Queste le sue parole:

"Che partita mi aspetto domani? Stadio bellissimo trascinante, nuovo nel quale non possiamo sbagliare. Sarà una gara che ci darà nuove indicazioni su qualche nuovo ragazzo. Dobbiamo cercare di fare una bella gara e vincerla. Modulo? Credo confermeremo il 4-2-4. Russia? Sta facendo bene, è seconda nel girone con la Serbia e si sta giocando la qualificazione per il 2019. E' una squadra che viene da risultati importanti e non ci farà respirare. Dovremmo saper leggere la gara e adattarci. Parlando di Italia Svezia invece, che match ti aspetto? Match difficile contro un avversario scorbutico e che ha già dimostrato il calcio che fa. I nostri ragazzi dovranno adattarsi in maniera veloce per cercare di ribaltare il risultato. Io traghettatore? Faccio parte della Federazione dunque non mi devono contattare ma non è un discorso da affrontare oggi perchè penso che oggi bisogna solamente tifare tutti quanti insieme per far passare l'Italia. Abbiamo chance? Certo, ci mancherebbe. Non possiamo pensare ad un mondiale senza l'Italia. Partita e qualificazione complicate ma da ribaltare assolutamente. San Siro? Non è lo stadio che fa gol, bisogna metterci in testa che non abbiamo altra scelta di vincere. Abbiamo tanti ragazzi esperti che sanno come affrontare questo tipo di gare. Accoglienza di Frosinone città? Sicuramente quello che ci hanno dimostrato fa piacere perchè ci hanno messo a disposizione un po' tutto. Adesso da parte nostra bisognerà fare un grande gara e divertire il pubblico perchè alla fine il risultato conta e come. Occhio alla B? Osserviamo tutti i campionati in maniera da scovare ragazzi bravi che potranno essere utili alla nazionale. E' solo un'amichevole? Il giorno che un giovane riuscirà a fare un allenamento, un'amichevole o un match ufficiale con la stessa intensità potrà diventare un calciatore importante. Qualcuno si deve rendere conto, qualcuno deve capire che si gioca tanto, si gioca la possibilità di essere riconvocato di andare in nazionale A e perchè no di far vedere a qualche tecnico del proprio club che può contare su di lui. Chiesa, Cutrone, Locatelli, qualche stella c'è? Ce ne sono, sono ragazzi cresciuti con noi e che stanno dimostrando di poter ambire a grandi palcoscenici. Stranieri primavera? E' un problema vecchio che sta peggiorando. Si dovrebbero fare delle modifiche ma non spetta a me. Noi dobbiamo lavorare con quello che abbiamo