Stadio 'Benito Stirpe', la società: "Siamo in credito con il Comune"

12.01.2020 07:00 di Andrea Pontone Twitter:    Vedi letture
Fonte: Il Messaggero
Stadio 'Benito Stirpe', la società: "Siamo in credito con il Comune"

Stadio 'Benito Stirpe': sul caso canoni scende in campo la Tis (Togheter infrastrutture sportive) srl, società che ruota intorno al Frosinone Calcio, per chiarire e precisare i rapporti economici con il Comune di Frosinone. Come già riportato nei giorni scorsi i canoni annuali non versati dalla società di calcio per la gestione dello stadio 'Stirpe' in realtà non sono stati versati non per mancanza di volontà, ma perché tali debiti verso l'ente di piazza VI Dicembre vanno a compensazione di crediti superiori che a sua volta la Tis vanta nei confronti del Comune. «La Tis - è scritto in un comunicato del legale della società, Aldo Ceci - intende precisare che la stessa vanta nei confronti del Comune crediti, già riconosciuti, relativi alla realizzazione della porzione della copertura della tribuna centrale oggetto di precedente appalto comunale e crediti, ceduti dal Frosinone Calcio e in attesa di riconoscimento quali debiti fuori bilancio, per i lavori di manutenzione straordinaria dello stadio Matusa per le precedenti stagioni. Al contrario, il Comune vanta crediti, allo stato inferiori, per il pagamento delle penali conseguenti al ritardo nella consegna dei lavori di realizzazione e per i canoni, di 25.000 euro annui e non di 45.000 come erroneamente indicato nell'interrogazione discussa in sede di Consiglio comunale, per le annualità dal 2017 in poi», si legge su Il Messaggero.