SALA STAMPA - Baroni: "Siamo sempre in discussione. Sono molto severo anche verso di me"

12.05.2019 17:49 di Luca Frasacco   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
SALA STAMPA - Baroni: "Siamo sempre in discussione. Sono molto severo anche verso di me"

Al termine di Frosinone-Udinese, Marco Baroni è intervenuto nella sala stampa del Benito Stirpe, queste le sue parole: 

"È una gara difficile da commentare, nel primo tempo abbiamo fatto tutto noi creando tante occasioni e commettendo ingenuità. La squadra ha avuto equilibrio, abbiamo avuto delle occasioni per riaprirla. L'Udinese si è trovata in vantaggio, e a fare la partita che preferisce: giocare di ripartenza. Mi dispiace non essere riuscito a segnare, potevamo giocarcela alla pari, abbiamo avuto tante occasioni, non siamo riusciti a concretizzare e non abbiamo avuto attenzione dietro. Anche oggi il pubblico ci ha sostenuto, mi sento in debito nei confronti dei tifosi. Quando si gioca con certe squadre con giocatori offensivi così bravi, non si possono concedere tali occasioni. Continuerò a  motivare il gruppo, anche se qualche giocatore potrebbe essere già in vacanza, è la mia responsabilità ad oggi. Quali giocatori mi sono piaciuti? Mi è piaciuto Brighenti e il modo in cui è entrato in campo Dionisi. 
Se mi sento in discussione? Siamo sempre in discussione, sono molto severo anche verso di me. Ora pensiamo solo a dare il meglio, poi dal 26 maggio in poi si faranno le opportune considerazioni. Nel corso del campionato ci è mancata molto la continuità, abbiamo trovato sempre delle grandi squadre in casa che ci ha impedito di trovare continuità di risultati quando facevamo bene in trasferta. Non siamo mai stati lanciati. Ormai è inutile guardarsi indietro.
Pinamonti? Il ragazzo ha tante cose per la testa, gli è mancata un po' di lucidità sotto porta. È un giocatore giovane, gli ho parlato delle sue aree di miglioramento, andrà in Under 20 e potrebbe essere convocato anche in Under 21. In questa annata, deve essere grato a questa società che gli ha dato la possibilità di lanciarsi. Si allenerà ancora una settimana con noi, poi gli faremo un in bocca al lupo per il futuro."