Prima o poi (speriamo presto) si arriverà a coprire i campi

04.11.2019 00:00 di Andrea Pontone Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Prima o poi (speriamo presto) si arriverà a coprire i campi

The show must go on. L'avrete sentita migliaia di volte, questa frase, che riassume perfettamente la domenica pomeriggio trascorsa allo Stadio 'Piercesare Tombolato' da Cittadella Frosinone. Una partita, quella valevole per il posticipo dell'11^ giornata di Serie B, disputata su un terreno a dir poco pesante. Nel primo tempo, uno spettacolo che rasenta l'indecenza: la palla neanche rimbalza, cosicché le due squadre (siamo nel 2019) tentano di spingersi in avanti a suon di rimpalli e scontri in mezzo al fango. Prima o poi - speriamo molto presto - si arriverà, almeno ad alti livelli, a coprire i campi (ad Amsterdam, per esempio, ci sono già arrivati vent'anni fa): cosa aggiunge, infatti, assistere alla scena (pietosa) di 22 uomini che lottano sotto una pioggia incessante? Nel caso di oggi, la decisione di rinviare il match sarebbe stata maggiormente idonea. In fin dei conti, per quello che è stato lo svolgimento della gara, il pareggio è un risultato giusto.