MATUSA & DINTORNI - Parla il noto giornalista Rai, Francesco Repice: "Il mio amore per il Frosinone è nato per la gente di Frosinone..."

02.05.2015 11:00 di Antonio Visca  articolo letto 3217 volte
© foto di Federico Gaetano
MATUSA & DINTORNI - Parla il noto giornalista Rai, Francesco Repice: "Il mio amore per il Frosinone è nato per la gente di Frosinone..."

All’interno della trasmissione radiofonica “Matusa & Dintorni” andata in onda su RadioDayTuttoFrosinone e TuttoFrosinoneRadio, i conduttori Roberto Monforte, Andrea Mastrantoni e Fabrizio Celani hanno raggiunto telefonicamente un noto giornalista Rai, Francesco Repice. Il radio telecronista, nel corso degli anni, si è dimostrato un grande simpatizzante dei colori giallazzurri ed ha più volte espresso, specie sui social network, gioia per i successi del Frosinone Calcio. Proprio per questo Repice, dai supporters giallazzurri, viene considerato come un vero e proprio “Ciociaro d’adozione”. Il giornalista, in merito al campionato che sta disputando la squadra di Stellone e sulla partita contro il Bologna, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Come è nato questo amore per il Frosinone? Sicuramente per le persone che vivono in questa bellissima terra. Mi sono sempre trovato benissimo ogni volta che mi è capitato di passare in Ciociaria, le persone sono davvero genuine e straordinarie e dai piccoli gesti, dagli sguardi, mi ricordano moltissimo quelle della mia terra natia. Si può dire che per queste “piccole” cose mi è scoppiato questo vero e proprio amore per il Frosinone. Cosa penso del calcio di provincia? Ben venga il calcio di provincia. Credo che in Italia ci siano solo tre o quattro squadre blasonate, cosi come in tutti i campionati europei, le altre sono tutte considerate provinciali. Proprio da queste piccole realtà penso che si possa ammirare il vero calcio, cosa che non puoi vedere in altre realtà più importanti dove il calcio giocato passa quasi in secondo piano. La famosa telefonata di Lotito? Il suo è stato un vero e proprio scivolone, anche se penso che anche lui ha capito di averla detta grossa e questo suo silenzio attuale, intorno a questa vicenda, ne è la prova. Frosinone-Bologna? Sarà una gara bellissima. Da una parte c’è una squadra operaia che sta facendo grandissime cose e dall’altra una squadra composta per vincere e dominare questo campionato."