Longo a Sky: "Molti segnali positivi, lecito soffrire nei primi minuti"

 di Andrea Pontone Twitter:   articolo letto 994 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Longo a Sky: "Molti segnali positivi, lecito soffrire nei primi minuti"

A margine dell'incontro casalingo con lo Spezia, il tecnico ciociaro Moreno Longo ha commentato il risultato maturato al 'Benito Stirpe' davanti alle telecamere di Sky Sport. Di seguito l'intervista completa.

Un suo parere sul metro arbitrale?
"Immagino che il rigore per lo Spezia ci sia, perché le trattenute in area nascono spontanee. La dinamica curiosa è che prima di battere il calcio d'angolo l'arbitro ha fermato il gioco. Quando lo fermi per il Frosinone, devi farlo anche per lo Spezia".

Quindi il rigore c'è o non c'è?
"E' stato fischiato al 91', vorrei andare a vedere quanti falli non sono stati fischiati per il Frosinone".

Soddisfatto per la prestazione?
"Questa partita mi ha lasciato tanti segnali positivi: lo spartito della gara è andato come previsto, sapevamo che nella prima fase della gara potevamo soffrire perché avevamo un evidente peso psicologico. Con il passare del tempo siamo divenuti padroni del campo, ma abbiamo sbagliato 2-3 palle-gol anche abbastanza clamorose".

Perché il cambio di modulo?
"Abbiamo valutato nuove ipotesi, soprattutto dopo l'infortunio di Daniel Ciofani. Con questo nuovo assetto tattico la squadra fraseggia molto internamente".

Ammari al 25' del secondo tempo avrebbe meritato il secondo giallo?
"In quella circostanza ho protestato con il quarto uomo perché l'arbitro aveva già tirato fuori il cartellino giallo, poi l'ha rimesso dentro".

Martedì si ritorna al 'Partenio'.
"Sarà una trasferta insidiosa perché l'Avellino ha bisogno di punti, noi dobbiamo continuare su questa strada".

Il ritiro proseguirà?
"Credo di sì".