L'ANGOLO DEL TIFOSO- Francesco Iannello: "Ho fiducia in Novakovich"

13.10.2019 11:30 di Francesco Cenci   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L'ANGOLO DEL TIFOSO- Francesco Iannello: "Ho fiducia in Novakovich"

Per la nostra rubrica "L'angolo del tifoso", dedicata ai supporter canarini, abbiamo il piacere di scambiare qualche opinione con Francesco Iannello, un appassionato tifoso del Frosinone da oltre quindici anni.

Allora Francesco, per cominciare, da quanto tempo segui il Frosinone ?

"Questa è una bella domanda! Se non ricordo male tifo Frosinone dalla stagione 2004/2005, prima tra i Distinti e poi in Curva Nord”.

Nella trasferta di Salerno, il Frosinone è sembrato giocare meglio in inferiorità numerica. Il campionato dei ciociari può ripartire da gare come quella di Domenica scorsa?

"Io sono sempre stato fiducioso nel concedere del tempo a Nesta e al suo gioco, anche se nella precedente partita casalinga, come molti, al fischio finale, sono rimasto piuttosto deluso. Quindi, per risponderti, per ora è stata tutta sfortuna, pertanto penso proprio che a partire dal  punto conquistato a Salerno si possa voltare pagina”.

 Ora la sosta. Credi possa essere rigenerante per cambiare marcia in vista della prossima partita con il Livorno?

"La sosta è sempre stata un’arma a doppio taglio, si rischia di affievolire l’entusiasmo accumulato dopo la bella prestazione di Salerno”.

 Con il gruppo al completo, Nesta potrà riuscire ad amalgamare la squadra secondo i suoi schemi?

"Come ho già detto, ho sempre avuto fiducia in Mister Nesta e credo che con il rientro di Szyminski si possa trovare la quadra giusta”.

Si fanno già diversi nomi in vista del mercato di riparazione di Gennaio prossimo, da Thereau a Pepito Rossi, penso che la squadra abbia bisogno di essere puntellata?

"Secondo me sono tutti nomi validi, mi piacerebbe vedere un giocatore come Rossi, ma non credo che sia l’uno che l’altro siano nell’ottica della Società. Sono molto più speranzoso che possa sbocciare Novakovich invece. Credo abbia tutte le carte in regola per fare bene, sperando che la fortuna ci metta lo zampino”.

A proposito di Novakovich, pensi che il suo adattamento al campionato di serie B e in particolare qui in terra laziale sia nella giusta direzione?

“ Come ti ho detto, ho fiducia nel giocatore e spero possa esplodere al più presto. Già dalle partite che ha sin qui disputato, ha mostrato di poter dire la sua. Deve solo entrare meglio nei meccanismi della squadra ed essere più deciso in fase conclusiva”.

Oltre diecimila abbonamenti. Pensi che il pubblico ciociaro meriti quantomeno i play off, visto l’attaccamento e la passione per la squadra?

“ Vedere lo stadio pieno fa sempre piacere, tanti abbonati dovrebbe voler dire tanto entusiasmo. Mi spiace però dover sottolineare che l’ardore e la partecipazione del settore Distinti sia andato spegnendosi man mano durante i match, limitandosi ad interagire negativamente solamente per contestare. Soltanto una piccola parte di quel settore dà sostegno alla squadra nel corso delle partite. I risultati credo che possano arrivare, e penso che il Frosinone debba stare in zona play off come gli compete”.

Vorresti lanciare un messaggio per finire questa intervista?

“Spero che la società venga incontro ai tifosi aprendo agli allenamenti, così da poter dimostrare da parte della gente l’amore per questi colori e far valere quell’affetto squadra-tifoso che ha sempre contraddistinto questa piazza”.