L'ANGOLO DEL TIFOSO - Daniele Truini: "Il gruppo è l'arma del Frosinone"

 di Andrea Pontone Twitter:   articolo letto 1666 volte
© foto di Federico Gaetano
L'ANGOLO DEL TIFOSO - Daniele Truini: "Il gruppo è l'arma del Frosinone"

In occasione del consueto appuntamento con la nostra rubrica "L'angolo del tifoso", il supporter giallazzurro Daniele Truini ha commentato ai microfoni di TuttoFrosinone.com la situazione legata alla squadra di Longo. Queste le sue parole...

Daniele, l'anno scorso il Frosinone è andato davvero a un passo dalla Serie A. Adesso potrà riprovarci?

"L'anno scorso sia per la squadra che per noi tifosi è stato duro digerire quel che è successo. Ma penso che dagli errori commessi dobbiamo imparare, e quest'anno abbiamo tutte le carte in regola per provare a risalire nel massimo campionato".

Quali sono i punti di forza di questa squadra?

"Il gruppo prima di tutto. Lo spogliatoio è molto unito e questa unione potrà portarci molto in alto. Un altro punto di forza fondamentale è il nuovo stadio, che darà una carica superiore ai ragazzi.  E infine la tifoseria, che nel bene e nel male sarà sempre lì a sostenere i giocatori".

La rosa giallazzurra presenta grandi nomi ed enormi potenzialità, ma si può dire che il vero top-player di questa squadra sia Longo?

"A mio avviso Longo è uno dei migliori allenatori in circolo per la serie cadetta, e in parte ha già dimostrato di esserlo. Vedremo con l'ottima squadra a disposizione cosa sarà in grado di fare..."

È doveroso chiederti un parere sulla campagna acquisti...

"È stato un mercato quasi perfetto. Sono arrivati giocatori funzionali e molto importanti. Per me servirebbe un giocatore da poter alternare in attacco, per far sì che la campagna acquisti diventi egregia".

Il Frosinone parte tra i favoriti, ma non è il solo...

"Quest'anno ci sarà una grande concorrenza per la promozione in Serie A, visto che sono retrocesse sia squadre di spessore dal primo campionato ma non sono da meno alcune squadre neo promosse. Come sempre, la Serie B sarà molto dura, ma dobbiamo lottare sempre. Perché noi siamo il Frosinone "