Insidia Cittadella per il Benevento, Legrottaglie inizia col Pordenone

25.01.2020 07:00 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lega b
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Insidia Cittadella per il Benevento, Legrottaglie inizia col Pordenone

La seconda giornata di ritorno della Serie BKT vedrà l’insidia Cittadella per il Benevento che va al Tombolato per riprendere la marcia spedita verso la vittoria del campionato e respingere così gli attacchi delle inseguitrici. La prima tra queste è il Pordenone che a Udine riceverà il Pescara del neoallenatore Legrottaglie. A proposito di cambi in panchina, Rastelli dopo il ritorno alla guida della Cremonese cerca i 3 punti in casa della Virtus Entella mentre Cosmi vuole la prima vittoria alla guida del Perugia in questa stagione nel posticipo contro il Livorno, con il quale ancora Tramezzani non ha trovato il successo nonostante ci sia andato molto vicino sabato scorso. Ad aprire il turno è stato l’anticipo di lusso tra Empoli e ChievoVerona. Il Crotone vuole provare a tornare in zona promozione diretta nel match interno contro lo Spezia mentre l’altra calabrese, il Cosenza, va a far visita alla Salernitana. Sfida tra neopromosse all’Arena Garibaldi dove arriva la Juve Stabia a sfidare il Pisa. Trasferta al Penzo per il Trapani, rinvigorito dal successo sull’Ascoli che, invece, riceve il Frosinone.

Sabato 25 gennaio ore 15

Cittadella-Benevento (Diretta Dazn e Sky Dazn1)

Quattro i confronti ufficiali tra le due squadre in terra veneta: 2 vittorie granata (ultima 1-0 nella B 2016/17), 2 successi sanniti (ultimo 2-1 nei playoff di B 2018/19), nessun pareggio.

Granata a porta aperta da 9 partite di fila: 14 le reti al passivo dei veneti, con ultima rete inviolata nel 2-0 di Perugia, Serie B, 9 novembre scorso.

Cittadella “svagato” in avvio di ripresa: 8 le reti subite dai veneti dal 46’ al 60’ di gioco, nessuno peggio nella Serie BKT 2019/20.

Benevento macchina schiacciasassi della Serie BKT 2019/20: squadra più vittoriosa (14 volte), meno sconfitta (1), attacco-record (35 reti segnate), difesa bunker (10 gol subiti).

Sanniti scatenati nei primi 15’ di gara: 6 le reti azzurre dopo 20 turni nella Serie BKT 2019/20, come ChievoVerona e Pordenone. Benevento scatenato anche nei 15’ finali di gioco con 11 reti segnate dal 76’ al 90’ più recuperi, record della B 2019/20 alla pari di Virtus Entella e Salernitana.

Campani imbattuti da 11 giornate con bilancio di 9 vittorie e 2 pareggi ed ultimo k.o. datato 26 ottobre scorso, 0-4 a Pescara.

Probabili formazioni:

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Adorni, Frare, Benedetti; Vita, Iori, Gargiulo; D’Urso; Diaw, Luppi. All. Venturato.

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Maggio, Volta, Caldirola, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Viola; Kragl, Sau; Coda. All. Inzaghi.

Arbitro: Baroni.

Diffidati: Benedetti, Branca, Diaw, Ghiringhelli (Cittadella); Coda, Kragl, Maggio (Benevento).

Squalificati:

Pisa-Juve Stabia (Diretta Dazn)

A Pisa sono 5 i precedenti ufficiali tra le due squadre: 3 i successi toscani (ultimo 1-0 nella Serie C-1 2005/06) e 2 pareggi (ultimo 1-1 nella Coppa Italia di Lega Pro 2010/11). Nerazzurri sempre in gol nei 450’ presi in esame, totale di 8 marcature.

Pisa cooperativa del gol con 13 marcatori diversi alla 20° giornata, come il ChievoVerona, ma unica compagine cadetta di questa stagione finora in gol solo con titolari, mai con subentranti.

Pisa squadra della B 2019/20 che perde il maggior numero di punti nelle riprese rispetto ai risultati al 45’: -8 il deficit nerazzurro.

Una Juve Stabia davvero “Forte”, di nome e di fatto, visto che 16 dei 27 punti delle “vespe” sono arrivati grazie ai suoi 9 gol decisivi, in numeri il 59,2% del dato globale, ovviamente capocannoniere stagionale, finora, dei gialloblu.

Gialloblu a porta chiusa da 262’: ultima rete subita da Ceravolo all’ 8’ di Cremonese-Juve Stabia 1-1 del 26 dicembre scorso, da cui si sommano i restanti 82’ di quella gara e le intere, vinte 1-0 al Menti su Cosenza ed Empoli.

Probabili formazioni:

Pisa (4-3-1-2): Gori; Birindelli, De Vitis, Benedetti; Lisi; Verna, Marin, Gucher; Soddimo; Fabbro, Masucci. All. D’Angelo.

Juve Stabia (4-2-3-1): Russo; Vitiello, Fazio, Troest, Ricci; Addae, Calò, Mallamo; Bifulco, Forte, Elia. All. Caserta.

Arbitro: Marini.

Diffidati: Lisi (Pisa); Mallamo, Tonucci (Juve Stabia).

Squalificati: Siega (Pisa); Canotto (Juve Stabia).

Pordenone-Pescara (Diretta Dazn)

Confronto inedito tra le due squadre in terra friulana.

Pordenone una delle 2 imbattute in casa, come il Benevento. In campionato, tra le mura amiche, i neroverdi non perdono dall’1-2 subito dal Rimini, in Serie C il 26 gennaio 2019. Poi 17 partite con bilancio di 12 vittorie e 5 pareggi.

Pordenone scatenato nei primi 15’ di gara: 6 le reti azzurre dopo 20 turni nella Serie BKT 2019/20, come Benevento ed Empoli. Di contro, quella di Tesser è anche la formazione cadetta più fragile nei primi 15’ di gioco, con 6 reti subite, le stesse di Perugia e Trapani. I friulani si scatenano anche nei 15’ finali di primo tempo, con 8 marcature tra 31’ e 45’ di gioco più extra-time.

Pescara scatenato nei primi 15’ della ripresa: 6 le reti firmate dai biancazzurri dal 46’ al 60’ di gioco, nessuno meglio fin qui.

Probabili formazioni:

Pordenone (4-3-1-2): Di Gregorio; Semenzato, Barison, Camporese, De Agostini; Misuraca, Burrai, Pobega; Gavazzi; Bocalon, Candellone. All. Tesser.

Pescara (4-3-2-1): Fiorillo; Ciofani, Scognamiglio, Bettella, Masciangelo; Memushaj, Palmiero, Crecco; Machin, Galano; Maniero. All. Legrottaglie.

Arbitro: Sacchi.

Diffidati: Pobega (Pordenone); Machin, Memushaj (Pescara).

Squalificati: Busellato (Pescara).

Virtus Entella-Cremonese (Diretta Dazn)

A Chiavari sono 8 i confronti ufficiali tra le due squadre: bilancio di 3 vittorie liguri (ultima 3-0 nella Serie C 1966/67), 3 pareggi (ultimo 1-1 nella Serie B 2017/18) e 2 successi grigiorossi (ultimo 1-0 nella Coppa Italia 2017/18).

Entella a porta chiusa in casa da 340’: ultima rete subita da Strizzolo al 20’ del match pareggiato 1-1 contro il Pordenone lo scorso 9 novembre, da cui si sommano i residui 70’ di quella gara e le intere contro Juve Stabia ed Empoli (doppio 2-0) e Spezia (0-0).

Virtus Entella scatenata nei 15’ finali di gioco con 11 reti segnate dal 76’ al 90’ più recuperi, record della B 2019/20 alla pari di Benevento e Salernitana.

Cremonese attacco più anemico della Lega B 2019/20 con 13 reti realizzate in 20 giornate. Grigiorossi a secco da 352’ in match ufficiali: ultima rete firmata Ceravolo all’8’ di Cremonese-Juve Stabia del 26 dicembre scorso, da cui si sommano i residui 82’ di quella gara e le intere a casa di Pordenone (0-1 in B) e Lazio (0-4 in Coppa Italia) e allo Zini contro  il Venezia (0-0 in B).

Probabili formazioni:

Virtus Entella (4-3-1-2): Paroni; Coppolaro, Chiosa, Pellizzer, Sala; Eramo, Toscano, Mazzitelli; Adorjan; Morra, De Luca G. All. Boscaglia.

Cremonese (3-4-2-1): Ravaglia; Ravanelli, Caracciolo, Terranova; Zortea, Arini, Gustafson, Deli, Migliore; Piccolo, Ciofani. All. Rastelli.

Arbitro: Di Martino.

Diffidati: Schenetti (Virtus Entella); Arini,  Migliore (Cremonese)

Squalificati: Contini, Paolucci, Schenetti, Settembrini (Virtus Entella); Claiton (Cremonese).

Ore 18

Salernitana-Cosenza (Diretta Dazn)

A Salerno sono 36 i precedenti ufficiali tra le due squadre: bialncio di 21 successi granata (ultimo 2-1 nella Serie B 2001/02), 11 pareggi (ultimo 1-1 nella Lega Pro 2014/15) e 4 vittorie calabresi (ultima 2-1 nella Serie B 2018/19).

Salernitana scatenata anche nei 15’ finali di gioco con 11 reti segnate dal 76’ al 90’ più recuperi, record della B 2019/20 alla pari di Virtus Entella e Benevento.

Cosenza a porta aperta fuori casa da 9 match, per un totale di 13 reti al passivo. Ultima porta inviolata lo 0-0 a Crotone del 24 agosto scorso.

Rossoblu senza gol in campionato da 258’: ultima rete in Cosenza-Empoli 1-0 di Santo Stefano, autore Baez al 12’ da cui si sommano i residui 78’ di quella gara e le intere contro Juve Stabia (fuori casa) e Crotone (in casa), con doppio k.o. per 0-1.

Probabili formazioni:

Salernitana (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Lombardi, Akpa Akpro, Dziczek, Maistro, Kiyine; Djuric, Giannetti. All. Ventura.

Cosenza (3-5-2): Perina; Idda, Capela, Legittimo; Corsi, Bruccini, Kanoutè, Sciaudone, D’Orazio; Machach, Riviere. All. Braglia.

Arbitro: Amabile.

Diffidati: Jallow, Lombardi, Lopez Gasco (Salernitana); D’Orazio, Legittimo, Monaco, Perina (Cosenza).

Squalificati:

Domenica 26 gennaio ore 15

Crotone-Spezia (Diretta Dazn)

Sono 6 i precedenti ufficiali tra le due squadre allo Scida: in bilancio 2 successi rossoblu (ultimo 2-0 nella Serie B 2014/15), 1 pareggio (0-0 nella Serie B 2015/16) e 3 vittorie liguri (ultima 3-0 nella B 2018/19).

Crotone reduce da 4 vittorie di fila: i rossoblu non perdono dal 15 dicembre scorso, 2-3 a Salerno e non subiscono gol da 226’, ultima rete firmata Paganini al 44’ di Frosinone-Crotone, 1-2 di Santo Stefano, da cui si sommano i residui 46’ di quella gara e le intere contro Trapani (3-0 in casa) e a Cosenza (1-0).

Una sola sconfitta nelle ultime 12 giornate per lo Spezia, 2-3 a Pisa lo scorso 9 novembre; nel mezzo per i liguri 5 successi e 6 pareggi.

Probabili formazioni:

Crotone (3-5-2): Cordaz; Golemic, Marrone, Gigliotti; Molina, Benali, Barberis, Crociata, Mazzotta; Messias, Simy. All. Stroppa.

Spezia (4-3-3): Scuffet; Ferrer, Erlic, Capradossi, Ramos; Mora, Bartolomei, Maggiore; Nzola, Gudjohnsen, Ricci. All. Italiano.

Arbitro: Serra.

Diffidati: Marrone, Simy (Crotone); Gudjohnsen, Maggiore, Mastinu, Mora (Spezia).

Squalificati:

Venezia-Trapani (Diretta Dazn)

Al “Penzo” primo confronto ufficiale tra le due squadre.

Venezia a porta chiusa da 250’: ultima rete subita a Santo Stefano da D’Urso al 20’ in Venezia-Cittadella 1-2, da cui si sommano i residui 70’ di quella gara e le intere contro Perugia (1-0) e Cremonese (0-0), ambedue fuori casa.

Di fronte le due squadre cadette con meno soluzioni gol dopo 20 turni: 7 marcatori diversi sia per Venezia che Trapani.

Trapani formazione cadetta più fragile nei primi 15’ di gioco, con 6 reti subite, le stesse di Perugia e Pordenone, ma anche nei 15’ finali di partita, ossia dal 76’ al 90’ recuperi inclusi, 11 reti subite, le stesse dell’Ascoli.

Probabili formazioni:

Venezia (4-3-1-2): Lezzerini; Lakicevic, Modolo, Casale, Ceccaroni; Suciu, Caligara, Zuvulini; Aramu; Capello, Monachello. All. Dionisi.

Trapani (3-5-2): Carnesecchi; Strandberg, Buongiorno, Fornasier; Moscati, Luperini, Colpani, Taugourdeau, Del Prete; Biabiany, Pettinari. All. Castori.

Arbitro: Ghersini.

Diffidati: Ceccaroni (Venezia); Biabiany, Del Prete (Trapani).

Squalificati: Fiordilino (Venezia); Grillo (Trapani).

Ore 21

Ascoli-Frosinone (Diretta Dazn)

Negli 8 confronti ufficiali tra le due squadre nelle Marche il bilancio vede 4 successi bianconeri (ultimo 3-1 nella Serie B 2010/11), 1 pareggio (1-1 nellaSerie B 2016/17) e 3 vittorie ciociare (ultima 1-0 nella Serie B 2017/18). Frosinone in gol al Del Duca da 6 gare di fila, 7 reti totali.

Ascoli a porta chiusa in casa da 249’: ultima rete subita da Bruccini al 21’ di Ascoli-Cosenza 3-2 del 24 novembre scorso; poi si contano i restanti 69’ di quella gara e le intere contro Cittadella e Pisa (doppio 1-0 bianconero).

Bianconeri fragili nei 15’ finali di partita, ossia dal 76’ al 90’ recuperi inclusi, 11 reti subite, le stesse del Trapani.

Probabili formazioni:

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Andreoni, Gravillon, Valentini, Padoin; Piccinocchi, Petrucci, Cavion; Morosini; Scamacca, Beretta. All. Zanetti.

Frosinone (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Krajnc; Paganini, Gori, Maiello, Rohden, Beghetto; Novakovich, Citro. All. Nesta.

Arbitro: Volpi.

Diffidati: Pucino, Troiano (Ascoli); Brighenti (Frosinone).

Squalificati: Da Cruz, Gerbo (Ascoli); Ciano, Dionisi (Frosinone).

Lunedì 27 gennaio ore 21

Perugia-Livorno (Diretta Dazn e Sky Dazn1)

Sono 16 i confronti ufficiali tra le due squadre in Umbria: 6 vittorie biancorosse (ultima 3-1 nella B 2018/19), 7 pareggi (ultimo 1-1 nella Serie B 2014/15) e 3 successi amaranto (ultimo 1-0 nella Serie B 1969/70).

Perugia senza gol da 303’: ultima rete biancorossa firmata Falcinelli al 57’ del 2-2 a Trapani del 26 dicembre scorso; da allora si contano i residui 33’ di quella gara e le intere contro Venezia (0-1 in casa), Napoli e ChievoVerona (doppio 0-2 esterno, in Coppa Italia e in B).

Perugia formazione cadetta più fragile nei primi 15’ di gioco, con 6 reti subite, le stesse di Trapani e Pordenone.

Livorno senza successi dal 2 novembre scorso, 2-1 al Picchi sulla Juve Stabia; poi 9 turni di astinenza, con bilancio di 3 pareggi e 6 sconfitte.

Quella toscana è la squadra cadetta 2019/20 che segna con meno giocatori diversi dopo 20 turni: appena 5 gli amaranto in rete.

I labronici sono gli unici a non aver ancora vinto in trasferta: 3 pareggi e 7 sconfitte lo score amaranto. L’ultima vittoria esterna risale al 1 maggio 2019, 3-2 a casa dell’Hellas Verona, in B.

Probabili formazioni:

Perugia (4-3-1-2): Vicario; Rosi, Gyomber, Sgarbi; Mazzocchi, Carraro, Falzerano, Dragomir, Nzita; Falcinelli, Buonaiuto. All. Cosmi.

Livorno (3-5-2): Plizzari; Gonnelli, Bogdan, Gasbarro; Del Prato, Agazzi, Rocca, Viviani, Porcino; Braken, Murilo. All. Tramezzani.

Arbitro: Prontera.

Diffidati: Di Chiara, Falasco, Iemmello (Perugia); Agazzi, Raicevic (Livorno).

Squalificati: Falasco, Iemmello (Perugia); Boben, Di Gennaro, Luci, Marras (Livorno).

Precedenti segnalati da Football Data.