Goldaniga sprona i ragazzi ciociari: "Non mollate mai"

06.11.2018 14:30 di Andrea Pontone Twitter:   articolo letto 725 volte
Goldaniga sprona i ragazzi ciociari: "Non mollate mai"

Coinvolto nel progetto 'Frosinone sale in cattedra', il difensore canarino Edoardo Goldaniga si è così espresso nei confronti dei ragazzi presenti nell'Aula Magna della Scuola 'Egnazio Danti' di Tecchiena: "Non è facilissimo raccontarmi, ma una piccola parentesi della mia vita ve la racconto, per darvi anche il senso delle mie parole. A 13 anni, quando ero nel settore giovanile del Piacenza, fui mandato a casa due volte perché non riuscivo a crescere di statura. Mi chiamavano addirittura nano. Però ho sempre cercato di non mollare. E così sono cresciuto con il tempo, andandomi a riprendere quegli spazi e quelle soddisfazioni che mi sembravano precluse da bambino. Ecco, quindi, l’insegnamento che deve essere rivolto a tutti voi: non mollate mai, credeteci sempre".

"Lo sport è aggregazione - prosegue il centrale giallazzurro -, lo sport e il calcio nel particolare permettono anche di allontanarsi da situazioni particolari che possono sempre aleggiare sulle nostre teste nella vita. Il mio invito è che ognuno di voi debba continuare a credere nei propri sogni. I sacrifici? Nel calcio non sempre tutto è bello come si vuol far immaginare. A 17 anni fui mandato a Palermo, lontano dalla mia famiglia che per me rappresentava e rappresenta tutto. Ho sempre tenuto la testa sulle spalle, senza mai cedere a tentazioni". A riportarlo è il sito ufficiale del Frosinone Calcio.