Frosinone, ritorno al passato: il 3-5-2 si conferma il modulo ideale

08.10.2019 09:00 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tmw
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Frosinone, ritorno al passato: il 3-5-2 si conferma il modulo ideale

Dopo un’estate in cui si è lavorato sul 4-3-1-2 e le prime sei uscite stagionali insistendo su questo modulo, senza che i risultati abbiano sorriso al Frosinone, il tecnico Alessandro Nesta nell’ultima uscita contro la Salernitana è tornato sui propri passi rimettendo alla squadra ciociara il vestito che forse meglio le si addice: quel 3-5-2 a cui sono legate le migliori fortune della squadra negli ultimi anni. Un cambio inatteso che ha ridato sicurezze alla squadra al cospetto di una squadra che sta viaggiando con un altro passo ed è ad appena un punto dalla vetta.

Out Salvi, dentro Capuano. Beghetto e Zampano alti a presidiare le fasce e Rohden a rinforzare la linea di centrocampo affidando l’attacco a due punte senza l’ausilio del trequartista (ovvero con Ciano riportato al ruolo di seconda punta). Una mossa che ha dato i suoi frutti visto che il Frosinone è apparso più compatto e ha sofferto meno almeno finché è rimasto in parità numerica. Dopo l’espulsione la squadra si è dovuta riassestare con un modulo diverso (4-4-1), ma era inevitabili.

Nesta però saprà far tesoro delle buone cose viste nella prima mezzora e probabilmente in queste due settimane senza gare lavorerà su quel 3-5-2 che può rappresentare, ancora una volta, il modulo ideale per i gialloazzurri che stanno vivendo uno dei peggiori momenti della loro storia recente.