Frosinone, rinnovi e volti vuoti. Il vuoto di Ciofani è da colmare

16.08.2019 18:30 di Tuttofrosinone Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tmw
Frosinone, rinnovi e volti vuoti. Il vuoto di Ciofani è da colmare

Una categoria, la Serie B, che il Frosinone ormai conosce a menadito, a seguito di stagioni che, a partire dall'annata 2014-2015, si sono susseguite tra la Cadetteria e la Serie A, che proprio lo scorso anno ha visto i ciociari retrocedere a seguito del 19^ posto conseguito. Ma che la B sia l'obiettivo minimo del club si capisce dai recenti investimenti della proprietà che, tra il 2015 e il 2017, ha portato a compimento il nuovo stadio, chiamato poi “Benito Stirpe”. Ora occhio alle strategie tecnico-tattiche si dovranno mettere in atto, anche seguendo i voleri di mister Alessandro Nesta, chiamato e tenere alto l'entusiasmo che si respira in città, con i 9000 abbonamenti già rinnovati.

Non si rinnovano solo gli abbonamenti –Rinnovi anche in squadra, con Brighenti e Ciano che hanno proseguito la loro avventura in Ciociaria, e che hanno almeno moralmente compensato all'annunciato addio di Daniel Ciofani. Diversi anche i volti nuovi, che sono andati ad aggiungersi a un organico a puntellare, soprattutto in avanti, dove mister Nesta, giocoforza, ha dovuto schierare, nel tridente offensivo della prima ufficiale (4-3-1-2 il modulo con cui probabilmente il Frosinone sarà schierato), tutti calciatori mancini.

Uno sguardo ai volti nuovi – Complice l'arrivo di Szyminski, i centrali difensivi sembrano essere al completo, a differenza delle fasce, con la mancina che addirittura conta solo il neo acquisto Eguelfi, al netto poi di elementi che possono essere riadattati; Zampano e Salvi sono invece le alternative a destra, e opportuno è averne almeno due per ruolo. A centrocampo, con l'arrivo di Haas, spazio alla gioventù, anche se Maiello, Gori e il neo acquisto Rohden danno esperienza e alleviano il vuoto lasciato da Chibsah. Come detto, sul fronte offensivo, occorre urgentemente rimpiazzare Ciofani, con un occhio al bilancio: nome caldo quello di Falcinelli, che arriverebbe in prestito dal Bologna. Punto interrogativo sulla trequarti, con il solo Tribuzzi in rosa: giovane, per quanto talentuoso, un elemento da affiancargli è forse nota giusta. Seguendo poi anche il principio espresso per la difesa: averne due per ruolo.