Frosinone: analizziamo la Salernitana

Archiviata la vittoria esterna in casa del Cosenza, il Frosinone di Nesta affronterà la Salernitana tra le mura amiche, in una gara molto delicata
28.02.2020 15:30 di Matteo Paniccia   Vedi letture
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
Frosinone: analizziamo la Salernitana

Archiviata la vittoria esterna in casa del Cosenza, il Frosinone di Nesta affronterà la Salernitana tra le mura amiche, in una gara molto delicata per la classifica. La Salernitana di Ventura è infatti una diretta rivale per la corsa al secondo posto, e batterla vorrebbe dire lanciare un messaggio importante alle inseguitrici, che distano solamente una manciata di punti (lo Spezia, a due sole lunghezze è la squadra più vicina). Analizziamo quindi la squadra che affronterà sabato il Frosinone, alle ore 18:00

La tattica

La squadra di Gian Piero Ventura si schiera prevalentemente con un 3-1-4-2, un modulo molto simile a quello di mister Nesta, ovvero il 3-5-2. Il portiere titolare è Alessandro Micai; in difesa c'è il capitano Marco Migliorini, affiancato da due centrali che Ventura ama far ruotare; non sono mai sempre li stessi a scendere in campo nel reparto difensivo. In cabina di regia a centrocampo c'è Dziczek, che in fase di non possesso va a fare il mediano, in modo da fornire maggiore copertura in fase difensiva. Oltre al polacco, a impostare il gioco c'è Leonardo Capezzi: nell'ultima partita contro il Livorno, proprio il suo contributo in mediana è stato fondamentale per la vittoria. Una particolare attenzione va posta sugli esterni: da una parte (a sinistra) c'è infatti Walter Lopez, mentre dall'altra, il molto più temuto Sofian Kiyine, al momento, uno dei migliori esterni del campionato. Le sue sgaloppate lungo la fascia, rappresenteranno senza dubbio un pericolo a cui porre rimedio, senza contare la sua capacità d'inserimento. In attacco invece ci sono Lamin Jallow e Milan Duric; veloce e bravo nel dribling il primo, alto e con un fisico possente il secondo.

I numeri

Rispetto al Frosinone, la Salernitana ha finora segnato quattro goal in più: trenta sono le reti dei ciociari, trentaquattro quelle dei salernitani. In difesa invece, la squadra di Ventura ha qualche problema: trenta goal subiti, contro i diciannove del Frosinone. Attenzione alla zona Cesarini: la Salernitana infatti, ha segnato ben undici goal nei minuti finali di gara.