Frosinone: analizziamo il Perugia

Dopo l'importantissima vittoria sul campo del Venezia, il Frosinone di Nesta affronterà il Perugia di Serse Cosmi
13.02.2020 15:30 di Matteo Paniccia   Vedi letture
© foto di Nicola Ianuale/tuttoSALERNITANA.com
Frosinone: analizziamo il Perugia

Dopo l'importantissima vittoria sul campo del Venezia, il Frosinone di Nesta affronterà il Perugia di Serse Cosmi, in una partita molto delicata per la corsa al secondo posto della classifica, sopratutto dopo la vittoria dello Spezia sulla Cremonese nel match di lunedì sera, che ha chiuso la ventitreesima giornata del campionato di Serie B. Analizziamo dunque la squadra di Cosmi, che proverà a strappare punti al Benito Stirpe.

La tattica

La squadra di Cosmi scende in campo con un 3-5-2, motivo per cui con ogni probabilità, assisteremo a una gara giocata a specchio. Fondamentali saranno quindi i singoli, che avranno occasione di fare la differenza. Gli esterni utilizzati da Cosmi sono votati all'attacco: Falasco a sinistra ha libertà di offendere e supportare le due punte, mentre Mazzocchi a destra ha mostrato limiti difensivi molto evidenti, nonostante la tanta corsa a disposizione della squadra. Decisive potrebbero essere anche le assenze, in maniera negativa sopratutto per i padroni di casa: Nesta infatti dovrà fare a meno di Gori, Brighenti, Tabanelli, Capuano e Dionisi.

I numeri della gara

Frosinone e Perugia, per quanto riguarda i numeri, sono squadre completamente diverse. Se infatti va detto che entrambe hanno collezzionato lo stesso numero di reti segnate (quota 27 per entrambe), va detto anche che gli ospiti ne hanno subite ben undici in più dei padroni di casa. Delle ventisette reti messe a segno dal Perugia, undici provengono dai primi quarantacinque minuti di gioco, mentre le restanti sedici dalla seconda frazione. In particolare, ben nove reti sono arrivate tra il 75° e il 90° minuto di gioco.